06 luglio 2020

Italia

Grillo: "Il 70% degli italiani dirà sì all'uscita dall'euro"

|

|

Grillo:

ROMA - "Domani andiamo a Genova con i nostri parlamentari, quasi tutti mi hanno detto sì. Andiamo a chiedere le dimissioni" del sindaco Doria. L'annuncia Beppe Grillo tra gli stand di #italia5stelle al Circo Massimo, dove è arrivato in mattinata. Qualcuno tra la folla gli domanda: 'Vai a chiedere le dimissioni anche di Renzi?'. "No -ribatte secco il leader M5S- Renzi non è mai stato eletto, come si fa a chiedere le dimissioni?". Beppe Grillo, come già aveva fatto tra gli attivisti, nel pomeriggio è tornato a muovere le sue accuse sulla presenza di presunti massoni al governo. "Il viceministro delle Attività produttive, ora non ricordo il nome -ha detto- è un massone. Io non ce l'ho con i massoni, ma se proprio li vogliono facciano un partito della massoneria altrimenti se ne vadano a fan...". Poi attacca Renzi: "L'Italia sta andando a bagno, ringraziamo Renzi e gli consigliamo di affrettare a questo punto: non ha più mille giorni ormai".

E ancora una volta l'euro finisce nel mirino. "Se riusciamo a fargli capire cosa vuol dire stare nell'euro con tutti i danni che comporta, il 70% degli italiani sarà per uscire" dalla moneta unica "e il 30% contro. Ce la faremo", dice rispondendo alle domande dei cronisti al Circo Massimo per #italia5stelle. Poco dopo le 17.30 Grillo lascia il Circo Massimo a bordo di un'utilitaria dopo un lungo abbraccio con Luigi Di Maio, ma il pubblico che ha riempito la grande arena romana resta attorno al palco in attesa dei parlamentari. Intanto, dietro al palco c'è un gran fermento. Alcuni deputati e senatori abbracciano e ringraziano calorosamente Roberta Lombardi, l'organizzatrice della kermesse. La deputata romana, che non ha fatto sentire la sua voce dal palco, si commuove vistosamente. Gli attivisti sono già al lavoro per ripulire il Circo Massimo. Sono 50 su 500 i volontari dedicati alla pulizia e alla raccolta rifiuti. Obiettivo, spiegano dallo staff, è restituire al sindaco Marino la piazza più pulita di prima.

Blob cinquestelle - Nel primo pomeriggio applausi, fischi, risate, in migliaia per il blob rappato che racconta la storia dei Cinquestelle. Sul maxischermo accanto al palco va in onda un montaggio serrato tra l'invito di Fassino a Grillo: "Se vuol fare politica si presenti alle elezioni, vediamo quanti voti prende", al "Siamo la prima forza politica del paese", gridato dal leader Cinquestelle all'indomani del voto. Il tutto mixato con l'Alberto Sordi 'Americano a Roma': "Maccherone tu me provochi e io me te magno". E tra la folla, oggi numerosa per questa tre giorni che si avvia alla conclusione, spunta lo striscione 'E fermateci adesso'.

Di Maio - "Grazie ai 200mila al Circo Massimo". Così il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio esordisce sul palco di #italia5stelle. "Oggi ho letto sui giornali questa storia della leadership, della mia incoronazione. Sono false notizie. Se cercano queste cose qui vadano alle feste dell'Unità tutti lì cambiano le maschere ma le facce sono sempre le stesse. Vadano lì se vogliono e cercano un leader", aggiunge Di Maio: "Un governo cinquestelle sarebbe esattamente quello che è scritto nel programma che abbiamo presentato". Per il vicepresidente della Camera la "vera forza del movimento è andare avanti senza compromessi, come stiamo facendo. Siamo liberi per rivoluzionare la vita dei cittadini". "Io al tavolo con quello lì ci sono andato per la legge elettorale, mi ha risposto blindandosi a Palazzo con Berlusconi per fare una legge elettorale senza preferenze", dice poi parlando di Renzi.

Expopoli - Si parte dal via tra Ponte Lambro e Monte Napo ma bisogna stare attenti a non finire a San Vittore. Dal Meetup di Milano sbarca al Circo Massimo il prototipo di Expopoli il Monopoli di Expo 2015. Le regole sono le solite del celeberrimo gioco da tavolo ma cambiano le carte. Qui si ci spartisce Milano e bisogna stare in guardia con gli imprevisti come la beneficenza alla Compagnia delle Opere, o alle ipoteche come quella di Santa Giulia dopo il sequestro per la scoperta di rifiuti tossici. "Lo produrremo per finanziare il movimento e lo venderemo durante l'Expo -spiegano Frank Forcolini e Stefano Giannini del Meetup milanese- ma aspettiamo per aggiornarlo fino all'ultimo, tanto qualcun altro lo metteranno dentro".

 



vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×