28 settembre 2021

Treviso

Green pass, perplessità dei sindaci trevigiani: "Non facciamo gli sceriffi"

La sindaca di Paese Uberti: "I gestori di bar o piscine non vanno sanzionati", il sindaco di Spresiano Della Pietra: "A rischio i nostri eventi"

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

Katia Uberti

PAESE - Green pass obbligatorio dal 6 agosto per mangiare o bere all’interno di ristoranti e bar. Tra le proteste di piazza di ieri e i controlli, anche i sindaci della Marca cominciano a prendere posizione.

E’ il caso della sindaca di Paese, Katia Uberti che ha messo in chiaro: “I sindaci, quantomeno il sottoscritto, non si metteranno di certo a fare gli sceriffi dei gestori di bar, ristoranti, palestre o piscine”.

“L’applicazione della certificazione verde agli eventi o nelle situazioni con grande affluenza di persone ha una logica ed è gestibile con i protocolli di sicurezza delle organizzazioni-strutture ospitanti”, scrive Uberti. “Su bar e ristoranti al chiuso, così come allo stesso modo per piscine,palestre,sport di squadra, il fatto che i gestori possano essere addirittura sanzionati qualora non riescano a controllare efficacemente non mi sembra la strada giusta, tenuto conto del fatto che i controlli non sono proprio di semplice applicazione e potrebbero essere causa di possibili tensioni con gli avventori”.

“Le istituzioni - continua la sindaca di Paese - dovrebbero muoversi insieme ai cittadini spiegando a chi non vuole vaccinarsi ciò che questo può significare, confermando invece interventi forti sulle categorie cosiddette essenziali e dando l’esempio”.

Perplessità sulla gestione del Green Pass anche per il sindaco di Spresiano, Marco Della Pietra: “Non entro nel merito della scelta quanto nella gestione della stessa che sarebbe improponibile per un comune come Spresiano poiché, ad oggi, manchiamo di tutti gli strumenti che possano consentire un valido e sicuro controllo sul Green pass; il fatto, inoltre, che la responsabilità sia in capo agli organizzatori (pubblici o privati che siano), ovviamente, non aiuta. Temo sinceramente che la norma sul green pass obbligatorio dal 6 agosto possa pregiudicare lo svolgimento di alcuni eventi già programmati nel nostro comune”.

 

Leggi anche:

Proteste in piazza contro il green pass anche a Treviso

A Castelfranco sfilano i no-vax e i no-greenpass

 

 

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×