04/12/2021nubi sparse

05/12/2021pioggia debole e schiarite

06/12/2021sereno

04 dicembre 2021

Treviso

Green Pass obbligatorio per lavorare: l'Ulss2 potenzia i punti tampone

Per far fronte alla richiesta saranno eseguiti 6mila tamponi in più al giorno

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

CovidPoint

TREVISO - L’entrata in vigore del green pass obbligatorio per i lavoratori, a partire dal 15 ottobre, si avvicina e l’aumento del numero di richieste di tamponi per tutti coloro che non sono ancora vaccinati sta mettendo in allarme lavoratori, imprese: si teme di non riuscire a coprire la richiesta.

Le farmacie sono già oberate di prenotazioni e nel territorio del coneglianese e del vittoriese, ad esempio, hanno già tutti i posti esauriti fino a fine anno.

Per cercare di evitare ritardi e disordini l’Ulss2 di Treviso, così come le altre aziende sanitarie del Veneto, sta pesando di potenziare i Covid Point della Marca per aumentare il numero di tamponi giornalieri eseguiti. L’obiettivo è di raddoppiarli passando dagli attuali 5.100 al giorno a 11mila. Dunque circa 6mila test al giorno in più.

Sarà una settimana calda anche sul fronte delle sospensioni degli operatori sanitari non vaccinati. Sono 120 i dipendenti dell’Ulss2 che dieci giorni fa hanno ricevuto la lettera con l’ultimo appello alla vaccinazione prima della sospensione dal lavoro. Di questi 24 si sono immunizzati contro il Covid. Per gli altri, se non hanno provveduto a farlo in questi ultimi giorni, dal 13 ottobre scatterà la sospensione dal servizio.

 

Leggi anche:

Tamponi e Green Pass obbligatorio per lavorare, boom di prenotazioni in farmacia: "tutto pieno per mesi"

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×