03/10/2022nubi sparse

04/10/2022nubi sparse

05/10/2022parz nuvoloso

03 ottobre 2022

Castelfranco

Gomierato al sindaco Marcon: «È prioritario realizzare le bretelle per la Pedemontana»

Dopo l'incontro tra Marcon e il ministro Giovannini, l'ex-primo cittadino sottolinea l'urgenza dei collegamenti con l'SPV. Il rischio è di rimanere con un'opera incompiuta.

| Leonardo Sernagiotto |

immagine dell'autore

| Leonardo Sernagiotto |

Superstrada Pedemontana Veneta (SPV)

CASTELFRANCO - Lo sguardo al futuro e gli spettri del passato. Maria Gomierato segue con attenzione le notizie che giungono da Roma, riguardo il finanziamento di opere viarie indispensabili per il nostro territorio, tra le quali soprattutto le bretelle di collegamento con la Superstrada Pedemontana Veneta (SPV), necessarie per favorire l’innesto nella nuova arteria viaria e per sgravare dal traffico pesante i comuni della Castellana.

La preoccupazione dell’ex-primo cittadino alla notizia che il sindaco Stefano Marcon, in veste di vicepresidente dell’Unione Province Italiane, sia sceso a Roma per incontrare il ministro alle Infrastrutture Enrico Giovannini, è che possa riproporsi un’ulteriore opera incompiuta per la città del Giorgione e tutta la Castellana, dopo la cancellazione del progetto di metropolitana di superficie.

L’incontro avvenuto tra Marcon e il ministro ha difatti aperto la possibilità di finanziare con i fondi del PNRR (Piano nazionale ripresa e resilienza) le opere di collegamento con la SPV, ora non più finanziate per cambi di priorità. «Il progetto del 2001 – dichiara la Gomierato – prevedeva due bretelle, una a ovest e una a est di Castelfranco, già individuate e approvate nelle conferenze di servizi che si erano svolte negli anni di avvio del progetto SPV, e poi tagliate. Dovevano evitare il passaggio dei TIR per Villarazzo, Godego, Ramon, Loria o Fanzolo. Ora vediamo già l’effetto di quei tagli perché, a sud della Pedemontana, il traffico e l’inquinamento si stanno scaricando sulla viabilità locale, che è insufficiente e inadeguata».

Per tale motivo l’ex-sindaco si rivolge a Stefano Marcon: «Quello che chiediamo al nostro sindaco è di tenere il punto sulle priorità: al primo posto le bretelle verso sud della Superstrada Pedemontana. Ne va della vitalità del nostro tessuto produttivo e urbano e della sicurezza e salute dei cittadini. La Regione le ha cancellate, ma vanno assolutamente rifinanziate ora che è possibile avere le risorse del PNRR. Senza bretelle la Pedemontana non funziona e le nostre strade provinciali e comunali soccombono».

Poi, Maria Gomierato risolleva la questione della metropolitana di superficie: «Facciamo conoscere al Ministro Giovannini il progetto di Metropolitana Regionale che aveva aperto sul Veneto uno scenario di mobilità unico nel panorama italiano. Un progetto anticipatore della “transizione ecologica”, un progetto concreto, realizzato nel primo stralcio e poi bloccato: la prima grande incompiuta che il governo regionale ci sta lasciando in eredità. Confidiamo che il Governo Nazionale possa valutare positivamente questa progettualità e rimetterla in agenda. Sta passando un treno sul quale dobbiamo assolutamente salire».

 


| modificato il:

foto dell'autore

Leonardo Sernagiotto

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×