27/11/2022sereno

28/11/2022molto nuvoloso

29/11/2022nuvoloso

27 novembre 2022

Treviso

Gli studenti "eccellenti" che la scuola dimentica al centro di un convegno a Treviso

Il 3 maggio al liceo "Da Vinci di Treviso" un convegno per allievi doppiamente eccezionali promosso dalla "Rete Alto Potenziale Cognitivo”

| Roberto Grigoletto |

immagine dell'autore

| Roberto Grigoletto |

Studenti ad alto potenziale cognitivo: un convegno a loro dedicato

TREVISO - Ha fatto molta strada la scuola, negli ultimi anni soprattutto, per diventare sempre più inclusiva. Per non lasciare indietro nessuno e mettere anzi nelle condizioni di farcela chi nel percorso incontra fatiche, piccole o grandi che siano. Bene così. Ma… per chi invece possiede quello che tecnicamente si chiama “alto potenziale cognitivo”? A bambini e ragazzi plusdodati offre qualcosa di più e di diverso la scuola? Perché - a parti rovesciate - una scuola dell’inclusione è anche di questi studenti che deve occuparsi. Un aspetto tuttavia ancora non adeguatamente affrontato, non solo dalla comunità educante ma anche dalla quella scientifica.

C’è però chi se ne occupa: il Sem Italy, ad esempio: un centro accreditato presso i più importanti enti europei e internazionali di Gifted and Talented Education e si occupa di diffondere competenze e di formare i docenti tali ambiti, collaborando con i massimi esperti americani, nonché con la casa editrice Erickson. Ma a Treviso è stata costituita anche una “Rete Alto Potenziale Cognitivo”, attenta ai bisogni educativi speciali di allievi cosiddetti “gifted” e “twice exceptional”, nata lo scorso anno con capofila il liceo scientifico statale “Leonardo Da Vinci” di Treviso. Un cartello costituito da una trentina di scuole pubbliche, statali e paritarie, del I e del II ciclo e con l’obiettivo di curare la formazione di docenti ed una corretta informazione ai genitori, così da offrire a questi allievi le migliori opportunità formative.

La "Rete Alto Potenziale Cognitivo" di Treviso ha proposto quest’anno un percorso formativo per più di cento insegnanti sul tema e martedì 3 maggio di terrà un convegno nell’aula magna del liceo “Da Vinci” in viale Europa a Treviso, dal titolo: “Riconoscere e sostenere studenti e studentesse doppiamente eccezionali a scuola; un approccio per la valorizzazione del talento e del potenziale”.

Data la capienza massima dell’aula magna del liceo, in ragione delle cautele sanitarie, e i collegamenti possibili attraverso la piattaforma Go-To-Meeting. I codici di accesso all’evento online saranno inviati via email solamente agli iscritti il 2 maggio. L’iscrizione è gratuita e sarà rilasciato un attestato di partecipazione. L’evento è patrocinato dalla Città di Treviso e dall’Ufficio di Ambito Territoriale VI di Treviso.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Roberto Grigoletto

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×