22 settembre 2021

Treviso

Gli studenti del Duca diventano guide nei musei di Treviso

Illustreranno gratuitamente ai visitatori i tesori delle collezioni civiche, da Arturo Martini a Gino Rossi, da Tommaso da Modena alla pinacoteca Civica

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

studenti guide nei musei cittadini

TREVISO - Gli studenti del liceo linguistico Duca degli Abruzzi di Treviso diventando guide nei musei cittadini. Saranno infatti i liceali, nelle vesti di narratori, ad accompagnare i visitatori in tre percorsi storico-artistici nelle sedi di Santa Caterina e del Bailo.

Sabato 22 e domenica 23 maggio, 55 studenti di tre classi quarte, 4BL, 4DL, 4EL del Duca, lanceranno il progetto “Narrare il Museo - edizione 2021”, nato dalla collaborazione tra l’istituto e i Musei Civici di Treviso, illustrando gratuitamente ai visitatori i tesori delle collezioni civiche, da Arturo Martini a Gino Rossi, da Tommaso da Modena ai capolavori della pinacoteca Civica a Santa Caterina. Il progetto è un’importante occasione per dimostrare che i musei sono luoghi vivi e aperti anche a progetti scolastici.

Al museo Bailo i ragazzi presenteranno un percorso artistico incentrato principalmente sulle opere dello scultore Arturo Martini e del pittore Gino Rossi. A questi affiancheranno anche le figure di alcuni artisti trevigiani attivi tra ‘800 e ‘900, come Luigi Borro, Guglielmo Ciardi e Luigi Serena.

Mentre a Santa Caterina i giovani narratori percorreranno la storia dell’architettura della Chiesa di Santa Caterina, facendo un excursus sulla pittura interna della chiesa e della Cappella degli Innocenti. Approfondiranno, inoltre, la figura di Tomaso da Modena e il suo celebre ciclo di affreschi relativi alla storia di Sant’ Orsola.

L’esposizione alla Pinacoteca vedrà gli alunni impegnati in un percorso cronologico partendo dall’affresco del poema cavalleresco del Trecento “La chanson d’Otinel” per arrivare all’opera di Gentile da Fabriano, esponente del Gotico internazionale.

E ancora: le prestigiose opere di artisti del Rinascimento veneto, Giovanni Bellini, Cima da Conegliano, Lorenzo Lotto, Tiziano, il manierismo del trevigiano Paris Bordon, il fiammingo Pozzoserrato.

Per accedere al museo nel consueto orario, dalle 10 alle 18, durante il fine settimana è obbligatorio prenotare alla seguente email: prenotazioni@museicivicitreviso.it oppure telefonando al museo Bailo 0422 658951; Santa Caterina 0422-658954.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×