03 giugno 2020

Oderzo Motta

GLI STUDENTI ALLA SCOPERTA DELLA CASA DI RIPOSO

Un incontro e diversi progetti per ripensare agli spazi per anziani

| | commenti |

| | commenti |

ODERZO – Gli studenti dell'Istituto Sansovino all'opera nelle case di riposo di Oderzo e Motta. Un progetto nato per e con gli anziani.

Gli studenti qualche giorno fa hanno infatti visitato gli Istituti Israa di Treviso: circa 860 anziani ospitati. Durante l'incontro, spiegata cos'è la demenza senile, illustrandone le possibilità curative.

Sia l'amministrazione comunale di Oderzo che di Motta hanno dato il loro beneplacito all'iniziativa: gli studenti dovranno cimentarsi nell'adattamento dello spazio verde esterno, per la realizzazione di un giardino «sensoriale» sicuro, per la terapia di demenze senili, a disposizione anche di malati esterni alle Case di riposo che, accompagnati, volessero usufruire di questo nuovo spazio terapeutico.

Gli studenti poi lavoreranno alla riorganizzazione della palestra per l'attività riabilitativa degli ospiti della Residenza e di anziani malati non residenti.

Da qui gli studenti studieranno i più moderni criteri di realizzazione di un Centro diurno per malati di demenza. C'è infatti un progetto da realizzare nella futura Casa di riposo, prevista nell'area a ridosso l'Istituto della Nostra Famiglia.

Durante l'incontro sono stati approfonditi gli aspetti economici: su Motta gli studenti del Sansovino si impegnano nella progettazione di due nuclei protetti per l'accoglimenti degli ospiti affetti da malattie di tipo Alzheimer e patologie correlate, con l'adattamento di uno spazio verde esterno dove realizzare un giardino sensoriale. I

noltre entro il 2009 i ragazzi progetteranno un centro diurno per malati di demenza.

 

Leggi altre notizie di Oderzo Motta
Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×