25 settembre 2020

Gli spiccioli di Veronica

Categoria: Persone - Tags: Veronica

immagine dell'autore

Emanuela Da Ros | commenti |

Vorreste essere nei suoi panni?

Saranno di cachemire, di seta finissima, di Dolce&Gabbana, di Vattelapesca, ma. Ma vorreste essere nei suoi panni?

Nei panni di Veronica, dico?

Per carità! Che stordimento. Veronica Lario, ex moglie del Papi, prenderà - in seguito al divorzio - 100 mila euro al giorno. Povera ciccia.

Avete pensato come farà a spenderli? Voglio dire: mica potrà tenersi cento mila euro al giorno sotto il materasso, nella dispensa dei biscotti, nel frigorifero...Mica potrà versare in banca tutti quei soldi, no?

La banca comincerà a romperle le spalle dalla mattina alla sera: a chiederle se ha intenzione di investire i liquidi in questa o in quell'operazione; di comprare queste o quelle azioni...E la povera Veronica, per sfuggire alle richieste, dovrà - come minimo - assumere una decina di persone di fiducia per vagliare pro e contro delle proposte...Un lavoraccio da economista che non le lascerebbe neppure il tempo di leggere Flaubert.

Del resto: mica può andare ogni santo giorno alla Coop a fare la spesa con 100 mila euro in tasca, no? Metti che fuori dal supermercato Veronica incontri il solito senegalese col berretto in mano. Si impietosisce e gli lascia mille euro di elemosina. E poi? Le restano nel portafogli 99mila euro. Che fa? Si compra tutto il reparto formaggi e salumi? Hai presente i brufoli che ti vengono se mangi più di due etti di soppressa?

No: Veronica è troppo di classe per farsi venire i brufoli. Potrebbe pensare di acquistare il reparto detersivi, ma una volta fatte quelle tre lavatrici di prammatica, che se ne fa dei fustoni di sgrassante? Li butta nel Mincio? Oddio: rischia di inquinare tutta la Val Padana.

Eh, già. Sono problemi.

Una donna mica può andare a spasso con tanto denaro. Anche perché dove lo metterebbe? Nel reggitette? Un pushup che straripa di banconote richiamerebbe l'attenzione. Escludiamo l'ipotesi.

Potrebbe usare la carta moneta al posto della carta igienica, ma dubito che la Banca d'Italia abbia coniato euroni da tre piani di morbidezza.

Sono ore impietose quelle che Veronica sta vivendo. Secondo me ha pensato di usare un po' di euro come notes. Ma scrivere la lista della spesa sulle banconote non è agevole. Non che ci abbia mai provato, ma posso supporre che.

Insomma: vagliate tutte le ipotesi. Pensate che può fare una donna di una certa età con tanti schei.

C'è di che perderci la testa. E i capelli.

Che le banconote non fanno crescere di sicuro.

Sì: i tempi sono duri. Anche per i sedotti, abbandonati e straricchi. Liberarsi di una zavorra di soldi non è facile. Persino la Savno chiede soldi per smaltire la carta.

Sigh.

 



Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×