22 giugno 2021

Treviso

Gli asparagi di Badoere protagonisti della trasmissione Geo&Geo di Rai 3

Appuntamento oggi pomeriggio in diretta dalle 17

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

Geo&Geo

TREVISO - Una delle eccellenze trevigiane della tavola è protagonista oggi pomeriggio della trasmissione Geo&Geo di Rai3 condotta da Sveva Sagramola e Emanuele Biggi. Si tratta dell’asparago di Badoere Igp.

Il programma, dalle 17, in diretta, racconterà attraverso gli esperti produttori locali della Coldiretti, Cesare Bellò, e l’’imprenditore agricolo Aronne Basso, i sistemi di produzione, l’arte della raccolta, il confezionamento degli asparagi di Badoere Igp, fino al disciplinare che certifica il prodotto e garantisce il consumatore su origine e qualità.

La zona di produzione degli asparagi di Badoere è compresa tra le province di Treviso, Padova e Venezia. Insigniti dell’IGP nel 2010, i turioni, ovvero la parte epigea della pianta, si presentano nelle due tipologie: bianca e verde: il primo è ottenuto dalla completa assenza dell’esposizione ai raggi del sole durante la crescita. Proprio l’assenza di fotosintesi è la responsabile delle caratteristiche più peculiari di questo ortaggio, a cominciare dal colore madreperlaceo fino alla consistenza burrosa e il sapore molto neutro e delicato che lo rende particolarmente pregiato. Al contrario il prodotto verde viene ottenuto da una coltivazione non rincalzata, con il germoglio che emerge alla luce.

 Durante la diretta du Rai3 non mancheranno le note di folklore trevigiano con la partecipazione della Pastoria del Borgo Furo e delle note storiche sugli allevamenti dei bachi da seta.   “La Marca, il Veneto, l’Italia tutta vanta prodotti straordinari non solo al palato ma anche per quello che possono vantare come tradizione e storia di un territorio – sottolinea Giorgio Polegato, presidente di Codliretti Treviso – Siamo orgogliosi che i nostri produttori siano i veri custodi di tutto questo”.  

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×