13 maggio 2021

Ciclismo

Altri Sport

Giro d'Italia, lo spettacolo del San Boldo

La 19^ tappa Treviso San-Martino di Castrozza ha regalato momenti di magia sul passo che collega Treviso a Belluno.

|

|

il passaggio del Giro  al San Boldo (foto Rossella Rui)

PASSO SAN BOLDO - Spettacolo ieri per il Giro d’Italia partito da Treviso lungo il Passo San Boldo.

Una “scoperta” per tutta la carovana, visto che ogni dfirettore sportivo alla guida dell’ammiraglia è rimasto colpito dalla bellezza del luogo (foto del passaggio sul San Boldo di Rossella Rui) .

La tappa di ieri, conclusasi a San Martino di Castrozza, era partita da Treviso.

L’ingresso nel bellunese è avvenuto tramite il Passo San Boldo che per l’occasione era stipato di tifosi.

Passo che non ha mancato di suscitare lo stupore dei telecronisti Rai che non lo conoscevano e che l’hanno definito anche come una strada ideale per le biciclette.

Il Passo è stato salito per primo da Andrea Vendrame che al traguardo del Gran Premio della montagna ha preceduto 11 compagni di fuga che al momento avevano altre 7 minuti di vantaggio sul gruppo della maglia rosa che contava tutti i migliori.

La tappa, per la cronaca, è stata vinta dal grimpeur colombiano Chavez.

La partenza della tappa è avvenuta in centro a Treviso (foto Gianluca Rorato). Qui sotto la maglia rosa Carapaz

Qui ecco la Barjhein Merida, formazione capitanata da Vincenzo Nibali, attualmente secondo in classifica generale. 

Qui sotto la MOvistar del leader Carabaz e di Mikel Landa, altro grande nome del Giro 2019.

Qui lo stesso Mikel Landa.

Qui sotto lo sloveno Primoz Roglic, già maglia Rosa in questo giro e protagonista di una polemica con Vincenzo Nibali

Il trofeo "Senza Fine" sul palco di Treviso che sarà consegnato domani a Verona all'ultima Maglia Rosa di questa edizione 2019. 

 

Le società Sportive

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×