26/05/2024sereno

27/05/2024poco nuvoloso

28/05/2024pioggia debole

26 maggio 2024

Nord-Est

Gira ospedali in Italia per non pagare esami, denunciato

Ipocondriaco, va una volta al mese nei pronto soccorso con nome falso

|

|

Gira ospedali in Italia per non pagare esami, denunciato

VENEZIA - CATANIA - Convinto di avere una grave malattia per ripetere continuamente esami e visite mediche gratuite avrebbe finto di essere malato, facendosi ricoverare in diversi ospedali italiani, fornendo false generalità. E' l'accusa contestata a un ipocondriaco di 55 anni, originario del Veneto, che è stato denunciato per sostituzione di persona da poliziotti del commissariato Borgo Ognina di Catania. Le indagini sono state avviate dopo il suo ultimo ricovero, all'ospedale di Caltagirone, dove è riuscito, fingendo di accusare dei sintomi inesistenti, a farsi ricoverare nel reparto di Neurologia del 'Gravina', fornendo una falsa identità. Ma è stato riconosciuto da personale medico dell'ospedale Cannizzaro di Catania, che lavora anche a Caltagirone, al cui pronto soccorso di era presentato nell'ottobre del 2023, riuscendo anche lì a farsi ricoverare in Neurologia. Vistosi scoperto il 55enne veneto è fuggito senza spiegare i motivi del suo gesto.

Agenti del commissariato Borgo Ognina di Catania sono riusciti a identificarlo e a scoprire che l'uomo è stato già denunciato avere avendo fornito false generalità per usufruire gratuitamente di prestazioni sanitarie negli ospedali di Grosseto, Chieti, Venezia, Cremona e Parma. Secondo la ricostruzione della Questura di Catania, i continui ricoveri sotto falso nome sarebbero stati "determinati dalla circostanza che l'uomo, nutrendo una preoccupazione eccessiva riguardo la propria salute, per effettuare più esami clinici a costo zero e ottenere al contempo più consulenze mediche, si recava con cadenza mensile negli ospedali dei più disparati comuni d'Italia, registrandosi ogni volta sotto falso nome". Il reato di sostituzione di persona prevede, in caso di condanna, la pena di un anno di reclusione.


Iscriviti alla Newsletter di OggiTreviso. E' Gratis

Ogni mattina le notizie dalla tua città, dalla regione, dall'Italia e dal mondo


 

 



Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×