28 febbraio 2021

Vittorio Veneto

Giovani e lavoro: ci pensa il Comune

Progetto partecipato a Colle Umberto

|

|

Giovani e lavoro: ci pensa il Comune

COLLE UMBERTO - L’amministrazione comunale di Colle Umberto presenta il “Progetto giovani partecipato sperimentale” il 21 maggio alle 20.30 alla sala San Lawrenz in via Capitano.

 

I giovani, iscritti al Progetto del Comune, illustreranno le modalità dell’iniziativa. Un progetto nato nel 2010 per dare risposte alla preoccupazione per l’impiego giovanile, con gli obiettivi di valorizzare le competenze e le abilità dei giovani, promuovere la partecipazione attiva, ma anche la crescita del territorio ed il benessere della persona. I coprotagonisti della rete sono le cooperative, le associazioni, le parrocchie, i volontari, la Pro Loco, le scuole e le famiglie. Il 21 maggio i ragazzi che lo vorranno potranno anche iscriversi al progetto.

 

“Il nostro progetto giovani partecipato sperimentale- spiega il sindaco Giuseppe Donadel- trova la sua dimensione anche nel patto per la famiglia approvato nel maggio 2010. Il futuro del progetto giovani è improntato sulla motivazione e sulla concertazione. E’ stato pensato perché da laboratorio nasca laboratorio, dalla disponibilità emerga il bisogno, dal bisogno cresca la consapevolezza e la spinta all’imprenditoria giovanile. La mancanza di politiche di equità sociale sta facendo miseramente naufragare la coesione sociale, generando come si può ben intuire, conflitti sociali senza precedenti. Si può uscire da questa situazione solo se consapevoli che bisogna ricreare le condizioni ideali, per l’avvio del concetto di cittadinanza attiva. Alcuni nostri progetti vanno in questa direzione e puntano sui giovani come risorsa. Dobbiamo dare ai ragazzi la possibilità di avere un ruolo attivo dentro la società non solo riguardo l’occupazione ma anche e soprattutto come attori delle scelte”.

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×