25 luglio 2021

Mogliano

La gioia dei genitori della Frank: “Vale sempre la pena lottare per quello in cui si crede”

Per festeggiare la riapertura della scuola Anna Frank di Mogliano, i genitori hanno pensato di organizzare una mostra di disegni

| Manuel Trevisan |

immagine dell'autore

| Manuel Trevisan |

I festeggiamenti dei genitori a seguito della notizia sulla riapertura della scuola Anna Frank

MOGLIANO – A seguito di mesi concitati in cui il dibattito sull'ipotesi di chiusura del plesso Anna Frank si è fatto sempre più acceso, si può dire che la vicenda sia finalmente terminata con la decisione del sindaco che la scuola di Mogliano riaprirà a settembre.

Infatti, è tempo d’iscrizioni scolastiche ed entro la prossima settimana verrà recapitata alle famiglie una lettera contenente le modalità operative con l’elenco dei plessi scolastici del territorio: elenco in cui, a sorpresa, sarà presente anche la scuola di via Barbiero, Anna Frank.

Notizia che i genitori hanno appreso con grande gioia nell’incontro con il sindaco Davide Bortolato avvenuto ieri pomeriggio.

“Mercoledì è arrivata la telefonata del Sindaco per chiederci un incontro ufficiale – spiega la mamma che si è fatta portavoce della causa, Lara Agostini - e ieri alle ore 15 noi genitori e la rappresentante dei docenti della scuola Frank, Maria Liguori, ci siamo incontrati con il sindaco Bortolato, l’assessore Cocito e l’assessore Pavan e abbiamo ricevuto la grande notizia.

Credo sia stato fondamentale far ascoltare le ragioni dei nostri bambini con tutte le iniziative possibili e attraverso tutti i canali a disposizione – continua - Il dialogo aperto con il Sindaco ha permesso la comprensione delle nostre motivazioni e il raggiungimento dell’obiettivo. Quella di oggi è una grande vittoria per la Scuola e per tutta la città di Mogliano Veneto”.

Un risultato tutt’altro che scontato, arrivato dopo mesi difficili in cui i genitori e le maestre si sono spesi in prima persona e hanno tentato diverse soluzioni.

“Le ultime settimane sono state difficili e molto delicate – spiega la Agostini - Dopo il sit-in in piazza ci aspettavamo un riscontro, ma così non è stato. Pertanto abbiamo pensato di presentarci di persona dalla Dirigente Dott.ssa Palumbo presso la sede di Mestre consegnando un fascicolo con la cronistoria e gli articoli riguardanti la scuola Frank; abbiamo inviato Pec alle Dirigenti, provinciale e regionale, chiedendo di rivalutare la posizione di razionalizzazione dei plessi nel comune di Mogliano Veneto; abbiamo scritto e-mail alle redazione del Tg3 regionale, all’Indignato speciale, a Striscia la Notizia, alle Iene, a Barbara D’Urso, a Domenica In. Abbiamo tentato tutti i canali di comunicazione possibili insomma”.

Tutto è bene ciò che finisce bene, pertanto i genitori, per festeggiare il futuro ritorno nel plesso Frank, hanno pensato di: “organizzare una mostra all’interno della scuola con i disegni fatti dai bambini in cui esprimono il desiderio di tornare nella loro scuola, gli stessi che sono stati consegnati al presidente di Regione Zaia, e i cartelloni preparati per il sit-in in piazza. Speriamo che tutto ciò possa essere di insegnamento ai nostri figli: vale sempre la pena lottare per quello in cui si crede”.

Anche il Sindaco, infine, ha espresso la sua soddisfazione per il risultato raggiunto in quanto ”antepone il bene dei bambini alla mera logica dei numeri”-

 


| modificato il:

foto dell'autore

Manuel Trevisan

Leggi altre notizie di Mogliano
Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×