08 marzo 2021

Treviso

"GiOca Trevisana", il quiz per le feste che racconta la città

Ecco la versione local del famoso gioco da tavola, il ricavato sarà devoluto alla Lilt di Treviso

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

gioco di treviso

TREVISO - “Sai almeno tre ingredienti del Tiramisù? Avanzi di due caselle”. Chi meglio di Treviso, dove l’oca è un piatto simbolo da decenni, può avere un gioco dell’Oca ambientato in città? Da quest’idea è nato “GiOca Trevisana” una versione personalizzata del gioco da tavolo più celebre, che attraverso 63 caselle racconta le caratteristiche distintive della città, dal radicchio a porta San Tomaso, dallo spritz alla Loggia dei Cavalieri.

Tra le novità, l’immancabile casella penalità sull’emergenza Covid anche sul percorso del gioco: “sei uscito senza mascherina, puoi tirare solo un dado ad ogni turno… e non puoi più bere alcolici fino al termine della partita” Il gioco è presentato una confezione speciale: il tabellone infatti viene costruito per diventare una scatola, che racchiude dadi e pedine per giocare e un pacco di pasta con cui preparare un piatto, rigorosamente tipico.

Il progetto a scopo benefico è stato ideato e realizzato dal Pastificio, il laboratorio di comunicazione che è casa delle agenzie Ideeuropee e Subject832, insieme all’illustratore trevigiano Nicola Ferrarese. E’ possibile acquistarlo al costo di 15 euro in sei locali della città, ovvero da Arman, Equilibri e i Naneti si sono aggiunti Il Cantiere, da Alfredo, ed Etto e tutto il ricavato andrà interamente devoluto alla Lilt di Treviso.

“È un regalo a Km0 che fa bene tre volte: al territorio, perché ne promuove le caratteristiche e coinvolge tanti professionisti locali che hanno lavorato insieme; alla Lilt di Treviso, a cui andrà il ricavato della vendita; a chi lo comprerà o lo riceverà in regalo, perché avrà qualcosa con cui giocare in queste feste in cui non ci sarà concesso di andare a passeggio in centro”, spiega Piergiorgio Paladin di Ideeuropee.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×