26 febbraio 2021

Cronaca

Il Giardino Botanico Alpino dell' Altopiano del Cansiglio nella “Garden Route Italia”

La struttura gestita da Veneto Agricoltura entra nella guida ufficiale dei giardini e dei parchi storici d’Italia

| Ilaria Frare |

| Ilaria Frare |

Giardino Botanico del Cansiglio

CANSIGLIO - Obbiettivo dell'iniziativa è quello di rilanciare la fruizione culturale e turistica dei meravigliosi parchi sparsi per la Penisola, diffondere la cultura del giardino e promuovere i temi naturalistici, sociali e storico-culturali ad essi legati. Il Giardino Botanico del Cansiglio, inserito nella sezione dedicata ai giardini di montagna, entra nella “Garden Route ” per la sua importanza storica, per l’integrità del rapporto con il contesto paesaggistico, l’accoglienza e la manutenzione nel rispetto della qualità ambientale.

Ideato nel 1972 dal professor Giovanni Lorenzoni e dall'Ispettore del Corpo Forestale Giovanni Zanardo, il Giardino ad oggi raccoglie quasi mille specie di piante presenti tra la secolare Foresta e il massiccio montuoso Col Nudo-Cavallo, una vasta area compresa tra le province di Belluno, Treviso e Pordenone. Da quasi cinquant'anni la struttura offre la possibilità ai visitatori di osservare le caratteristiche della sua flora, conoscerne la distribuzione ambientale e di godere della sua straordinaria unicità.

“Garden Route” punta dunque a diventare la guida ufficiale di giardini e parchi italiani, da secoli inestimabile testimonianza della bellezza, della storia e dell’autenticità del territorio in cui sono stati creati. Il sito internet gardenrouteitalia.it è in fase di lavorazione e se ne prevede il completamento e lancio per la prossima primavera. Al suo interno saranno presentati oltre duecento giardini e trenta itinerari a disposizione di turisti e appassionati così come contenuti, attività ed esperienze legate al mondo dei giardini italiani. Il progetto, sebbene ancora in fase di finalizzazione, rappresenta uno straordinario contributo allo sviluppo del garden tourism, restituendo centralità al vasto patrimonio paesaggistico del Bel Paese già definito il “Giardino d’Europa”.

 

 


| modificato il:

Ilaria Frare

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×