26 ottobre 2021

Cronaca

"George Floyd ucciso dalla polizia", la perizia del medico legale

L'esperto al processo per omicidio in cui è imputato l'agente Derek Chauvin

|

|

USA - La morte di George Floyd è stata causata dal modo in cui è stato trattenuto dagli agenti di polizia. Lo ha detto un perito alla corte durante il processo per omicidio in cui è imputato l'agente Derek Chauvin, quello che pose il suo ginocchio sul collo di Floyd. Secondo l'esperto, Floyd è morto dopo che l'ufficiale si è inginocchiato sul suo collo dopo averlo fermato perché aveva tentato di utilizzare una banconota falsa in un minimarket.

 

Il dottor Lindsey Thomas, un patologo forense che si è ritirato nel 2017 dall'ufficio del medico legale della contea di Hennepin, ha detto alla corte: "Questa è una morte in cui sia il cuore che i polmoni hanno smesso di funzionare. Questo è dovuto alla compressione delle forze dell'ordine". La difesa di Chauvin ha sempre sostenuto che ad uccidere l'uomo fossero stati l'uso di droghe o le malattie cardiache di Floyd. Ma l'autopsia ha escluso infarto, aneurisma e altre cause, e il dottor Thomas ha aggiunto che non si è trattato nemmeno di una morte per overdose di droga.

 



Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×