28 ottobre 2021

Conegliano

Gaiarine, dal camion spuntano quattro afgani

Si tratta del secondo episodio dopo quello dell'11 settembre a Casier

|

|

l'episodio di Villorba

CASIER - Dopo l’intervento dei militari dell’Arma di Treviso a seguito della scoperta, l’11 settembre scorso, nel cassone di un autoarticolato che doveva consegnare del materiale plastico a una ditta di Casier, di cinque giovani di nazionalità afghana, nel pomeriggio di ieri sono stati i Carabinieri della Compagnia di Conegliano a intervenire tempestivamente a Gaiarine.

In via Bruna, presso una ditta operante nel settore della produzione di mobili da arredamento, durante le operazioni di scarico merci da un autocarro condotto da un 60enne di origini bulgare, è stata segnalata la presenza clandestina di soggetti all'interno del mezzo.

I militari dell’Arma, hanno individuato così quattro cittadini stranieri maggiorenni, tutti di sesso maschile, di probabile etnia afghana, privi di documenti. I primi accertamenti hanno consentito di stabilire che l’autoarticolato, partito dalla Bulgaria, dopo aver attraversato Croazia e Slovenia, era giunto sul territorio nazionale attraverso il valico di frontiera triestino.

Completate le operazioni di soccorso e identificazione, gli stranieri, in discrete condizioni di salute, sono stati accompagnati, su disposizione della Prefettura di Treviso, presso una struttura di accoglienza della provincia.

LEGGI ANCHE

Casier, scoperti cinque afgani nascosti nel camion

 



Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×