29 ottobre 2020

Treviso

Furti in casa: è allarme a San Biagio

L'amministrazione mette in guardia i cittadini con alcuni consigli

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

ladro

SAN BIAGIO - Allarme furti in abitazione nel territorio di San Biagio di Callalta. Sale la preoccupazione tra i residenti della zona, dopo gli ultimi episodi messi a segno dai malviventi lo scorso fine settimana nella frazione di Cavriè, tanto che l’amministrazione è intervenuta mettendo in guardia i cittadini con consigli pratici per cercare di difendersi dai ladri.

Con l’accorciarsi delle giornate il rischio furti in casa in questo periodo è alto soprattutto nella fascia oraria tra le 17 e le 21. I ladri spesso approfittando di queste ore quando porte e finestre sono ancora aperte.

“Le forze dell’ordine, in particolare i carabinieri, la polizia municipale, hanno il compito di presidiare il territorio e a loro è doveroso rivolgersi appena si noti qualcosa o qualcuno di sospetto”, spiega l’amministrazione. "Anche gli i cittadini possono mettere in pratica alcuni comportamenti per prevenire il furto alla propria abitazione”. Si tratta di regole semplici, come "chiudere sempre porte e finestre al momento di uscire di casa. Attivare, se presente, il sistema di allarme. Buona regola - si legge ancora - è tenere accese le luci di casa e illuminare le aree esterne. Non lasciare mai le chiavi di casa o dell’auto in vista o sotto lo zerbino. Evitate di dire a tutti che abitate da soli o che andate a fare una breve gita (soprattutto sui social)”.

Si consiglia anche di fare una lista dei propri beni preziosi, se possibile anche con foto per aiutare le forze dell’ordine in caso di furto e di tenere buoni rapporti con i vicini di casa, chiedendo loro in caso di dare un occhio alla casa in caso di assenza.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×