30/01/2023poco nuvoloso

31/01/2023sereno

01/02/2023velature lievi

30 gennaio 2023

Treviso

Funivia caduta sul Mottarone, dai detenuti del carcere di Treviso una raccolta fondi per il piccolo Eitan

“Una tragedia simile non può non colpire I'animo di tutto noi”

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

Carcere Santa bona Treviso

TREVISO - A una settimana dalla tragedia della funivia del Mottarone, le condizioni del piccolo Eitan, 5 anni, l’unico sopravvissuto, sono in miglioramento anche se resta ricoverato in prognosi riservata all’ospedale Regina Margherita di Torino.

La sua terribile vicenda ha commosso anche la Marca, in particolare la comunità del carcere di Santa Bona a Treviso. I detenuti, colpiti dalla tragedia che ha colpito il piccolo rimasto orfano, hanno deciso di lanciare una raccolta fondi a suo favore.

Una iniziativa lodevole ben accolta dal direttore della Casa Circondariale, Flavio Quagliotto, che ha deciso di unire l’iniziativa dei detenuti alla catena umanitaria italiana e israeliana che già si è mossa per sostenere Eitan.

“Una tragedia simile non può non colpire I'animo di tutto noi, e il pensiero va alle famiglie delle vittime”, le parole del direttore Quagliotto. In questi giorni ogni detenuto sceglierà quanto donare attraverso i propri conti correnti da destinare ad Eitan.

 

Leggi anche:

Funivia Mottarone, Eitan chiede dei genitori

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×