30 novembre 2020

Frutta Nelle Scuole

Categoria: Istruzione - Tags: frutta nelle scuole, CRA-NUT, CRA-VIT Conegliano, Mipaaf

immagine dell'autore

Eva Da Ros | commenti |

Nell'ultimo articolo avevo lasciato in sospeso un post sui super foods che avrei voluto scrivere. Nel frattempo si sono avvicendate molte novità lavorative che mi hanno completamente assorbita, ultima delle quali la convocazione a Roma per il progetto Frutta Nelle Scuole. E siccome la frutta può rientrare nei super foods...sono di parola!

Venerdì si è conclusa a Roma, presso il CRA-NUT (Centro di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione), la settimana di formazione sulle “misure di accompagnamento” al progetto comunitario Frutta Nelle Scuole: un dietista per ogni sede regionale del CRA attuerà incontri divulgativi per genitori e insegnanti presso le scuole aderenti al progetto; successivamente il gruppo di lavoro (ricercatore, tecnologo e dietista) coordinerà visite guidate delle scolaresche presso la struttura regionale, dove i bambini potranno seguire laboratori con frutta e ortaggi e partecipare ad attività pratiche nell'orto didattico appositamente creato per il progetto.
Per il Veneto la sede sarà il CRA-VIT (Centro di Ricerca per la Viticoltura) di Conegliano.
Da domani contatterò i dirigenti scolastici delle scuole che partecipano al progetto per proporre queste attività gratuite, compreso il trasferimento al centro. Sono speranzosa e voglio pensare che troveranno un po' di tempo da dedicare a questa bella opportunità!

Il progetto europeo Frutta Nelle Scuole prevede che le scuole primarie aderenti ricevano frutta fresca comunitaria da consumare in classe, secondo stagionalità.
Tale progetto rientra tra le azioni volte a favorire un maggior consumo di frutta e verdura, passando attraverso l'esperienza sensoriale piacevole e condivisa, non più sulla poco efficace catechesi dei nutrienti. Solo il 5% della popolazione italiana consuma, infatti, almeno 5 porzioni al giorno di frutta e verdura, garantendosi così l'accesso a numerosi nutrienti e molecole bioattive utili a prevenire malattie cardiovascolari, diabete e tumori, il cui rischio sembra essere inversamente proporzionale al numero di porzioni consumate.

Sono inoltre recentissimi i dati di OKkio alla SALUTE 2014 che confermano l'alta percentuale di bambini italiani con eccesso ponderale, seppur in diminuzione rispetto alle rilevazioni degli anni precedenti, conseguenza di poco movimento e scorrette abitudini alimentari (colazione assente o non adeguata, merenda abbondante, consumo non quotidiano di frutta e/o verdura, consumo di bevande zuccherate). Vista la bassa densità energetica e l'alto contenuto in fibra di frutta e verdura, che contribuiscono ad un più rapido raggiungimento della sazietà, aiutano a regolare l'assorbimento di carboidrati e lipidi e a contenere il peso, rientrano tra i cibi da proporre con maggior frequenza a scapito di altri e meno salutari alimenti.

Gli effetti benefici del consumo di frutta e verdura dipendono anche dal fatto che alcuni loro componenti svolgono un'azione protettiva, prevalentemente di tipo antiossidante, che si esplica contrastando l'azione dei radicali liberi, i quali sono in grado di alterare la struttura delle membrane cellulari e del materiale genetico (il DNA), aprendo la strada a proccessi di invecchiamento precoce e ad una serie di reazioni che sono all'origine di patologie cronico-degenerative.
Flavonoidi, carotenoidi, antocianine, polifenoli, resveratrolo sono ben distribuiti nel regno vegetale e spiccano in concentrazioni diverse a seconda del gruppo di colore di appartenzenza: variando spesso la qualità di frutta e verdura, passando attraverso i 5 gruppi di colore, possiamo garantire all'organismo queste preziose molecole.

Ecco alcuni dei motivi per cui cercheremo di educare gli insegnanti e i genitori affinchè accompagnino i bambini, con il gioco e le loro esperienze, a superare la diffidenza nei confronti di frutta e verdura e ad inserirla più spesso nella loro alimentazione.
 

Siti istituzionali di riferimento:

http://www.fruttanellescuole.gov.it/

http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pagineAree_2952_listaFile_itemName_13_file.pdf

 

Precedenti post di questo blog su argomenti correlati:

http://www.oggitreviso.it/give-me-five-76526

http://www.oggitreviso.it/frutta-verdura-bambiniingredienti-esplosivi-55951

http://www.oggitreviso.it/famiglia-del-cavolo-%C3%A8-tornata-54023

http://www.oggitreviso.it/famiglie-stile-botero-cane-compreso-83358



Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×