18 ottobre 2021

Vittorio Veneto

Fregona resterà senza medico: lo conferma l’Ulss

I timori dei cittadini erano fondati: da Azienda Zero la notizia che non ci sono candidati per il posto del medico che sta per andare in pensione

| Claudia Borsoi |

immagine dell'autore

| Claudia Borsoi |

medico di famiglia

FREGONA - «Azienda Zero, che gestisce le procedure di assegnazione delle zone carenti, ha purtroppo comunicato che la zona non è stata assegnata per mancanza di candidati disponibili all’accettazione. Sarà cura di questa Azienda rinnovare la richiesta di zona carente nella prossima programmazione».



È l’Ulss 2, con una nota, ad intervenire sul prossimo pensionamento della dottoressa Giovanna D’Erchia che ha il suo ambulatorio in via Marconi a Fregona. Con il 7 febbraio la dottoressa cesserà l’incarico. Una notizia che già da settimana sta preoccupando i suoi assistiti, tanto che si è mobilitato anche il sindaco Patrizio Chies.



Al momento, non arriverà un nuovo medico a Fregona a sostituire la dottoressa. Nessuno si è detto disponibile a subentrare, aprendo un ambulatorio tra Fregona e Cappella Maggiore. L’azienda sanitaria, non appena sarà possibile, rinnoverà la richiesta.



«I cittadini del Comune di Fregona possono, allo stato, scegliere un medico di medicina generale tra quelli disponibili nell’ambito (comuni di Fregona, Sarmede, Cordignano, Cappella Maggiore e Colle Umberto ndr), stante la piena capacità degli stessi di riassorbire le scelte in capo alla dott.ssa D’Erchia – scrive l’azienda sanitaria -. La direzione del distretto socio-sanitario resta a disposizione per l’individuazione di soluzioni organizzative volte a garantire la migliore presa in carico delle fasce di popolazione maggiormente a rischio, stante anche l’emergenza sanitaria in corso».


 


| modificato il:

foto dell'autore

Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×