25 luglio 2021

Vittorio Veneto

Franco Foda, il ct dell'Austria, ha origini vittoriesi

L'allenatore dei nostri prossimi avversari agli Europei ha un legame particolare con la Città della Vittoria

| Roberto Silvestrin |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin |

franco foda

VITTORIO VENETO - Franco Foda il “vittoriese”. Il ct dell’Austria, la squadra che sabato affronterà l’Italia agli ottavi di finale degli Europei, ha un legame particolare con la Città della Vittoria. Suo padre Enrico, mancato nel 1998, era originario di San Lorenzo: si era trasferito, alla fine degli anni ‘50, in Germania, per lavorare come rappresentante di auto a Meinz e a Francoforte.

 

Si era sposato e aveva avuto 4 figli. Franco, prima di diventare l’allenatore della nazionale austriaca, ha invece giocato per più di 10 anni in Bundesliga: ha militato nel Kaiserslautern, nel Bayer Leverkusen e nello Stoccarda, e può vantare qualche presenza con la nazionale tedesca (Germania Ovest). Qui a Vittorio Veneto sono rimasti tre zii paterni.

 

Loredana Foda, sorella di Enrico, non ha dubbi: “Mi dispiace per l’Italia, ma sabato tiferò per mio nipote”. Ieri sera l’Austria ha battuto l’Ucraina per 1 a 0, grazie al gol di Baumgartner.

 

“Eravamo convinti di superare il turno di qualificazione, contro l'Ucraina la squadra ha disputato una partita fantastica, i giocatori sono stati bravi nel possesso palla e nel recuperarla. C'è poco da lamentarsi oggi. Ora ci aspetta una sfida che sembra impossibile. Nel calcio, però, tutto è sempre possibile", ha dichiarato Foda dopo la vittoria dei suoi.

 

Ora lo attende la delicata sfida contro l’Italia, il paese di suo padre e della sua famiglia.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×