18/01/2022nebbia a banchi

19/01/2022foschia

20/01/2022parz nuvoloso

18 gennaio 2022

Oderzo Motta

Fossalta Maggiore, delegazione austro-ungarica in paese per ricordare i propri caduti

L'incontro è avvenuto giovedì scorso: la delegazione è stata anche a Salettuol

|

|

la cerimonia

CHIARANO - Giovedì a Fossalta Maggiore di Chiarano è giunta una delegazione austro-ungarica per deporre una corona presso il monumento funebre situato sulla “mutera” davanti alla chiesa, che durante la prima guerra mondiale era stata adibita a cimitero militare dei soldati ungheresi e austriaci morti nelle vicinanze.

Della delegazione facevano parte il Colonnello Wolfang Wildberg, rappresentante dell’associazione Croce Nera austriaca e il Andras Fulop dell’Ordine dei Cavalieri di San Giorgio. A far gli onori di casa il proprietario del sito, Maurizio Colledan, il sindaco Stefano De Pieri, il parroco don Luca Modolo per una benedizione e il Gruppo Alpini di Fossalta Maggiore Chiarano che coordinava la manifestazione.

La giornata di sole, lo splendido luogo ameno e la calorosa amicizia subito creatasi tra le delegazioni hanno contribuito a rinsaldare il rapporto che sarà sicuramente rinnovato con una visita a cadenza annuale. I vari discorsi tenuti dalle autorità, tradotti in simultanea da una interprete, hanno permesso a tutti i presenti di comprendere la profondità e il calore delle belle parole.

Dopo l’esecuzione degli inni italiano, austriaco e ungherese, il corteo è ritornato composto presso la sede degli alpini dove il gruppo aveva preparato il pranzo in onore degli ospiti. Alla fine, dopo lo scambio dei doni, gli amici della delegazione sono stati scortati in auto presso il monumento di Salettuol, lungo il Piave, per deporre un’altra corona.

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Oderzo Motta
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×