22 giugno 2021

Ambiente

Forestazione urbana, duemila nuovi alberi a Roma.

| AdnKronos |

| AdnKronos |

Forestazione urbana, duemila nuovi alberi a Roma.

(Adnkronos) - È stato inaugurato oggi il progetto realizzato tra marzo e aprile nel Municipio VIII di Roma che ha portato alla messa a dimora di 2.000 giovani alberi, grazie al sostegno della Cooperativa multiservizi dell’energia Cpl Concordia nell’ambito del programma 'Earth Care - our Present for Future'.

L’intervento di forestazione urbana rientra in Mosaico Verde, la campagna nazionale ideata e promossa da AzzeroCO2 e Legambiente con lo scopo di riqualificare il territorio italiano e tutelare i boschi esistenti.

Il progetto ha interessato nello specifico 4 aree all’interno del Municipio VIII di Roma Capitale dislocate tra il Parco del Tintoretto, il Parco della Solidarietà Don Picchi, in Via Cristoforo Colombo, l'area dello Skate park a San Paolo e l’area verde in via Laurentina. Le zone si caratterizzano per essere situate in un contesto fortemente urbanizzato e soggetto ad un alto livello di inquinamento. Si è quindi proceduto alla messa a dimora degli alberi in modo da creare dei veri e propri 'boschetti anti-smog' con l’obiettivo di mitigare gli effetti negativi delle emissioni inquinanti e delle isole di calore, donando, allo stesso tempo, un apporto positivo al verde urbano fruibile.

"Abbiamo di fronte a noi la sfida delle città, nella consapevolezza che nella transizione ecologica ricadono i nostri stili di vita individuali e le scelte strategiche, strutturali, per invertire la rotta. Si può fare, investendo oggi su quello che diventerà la città di domani. Nel Municipio VIII, grazie alla disponibilità di AzzeroCO2 e al sostegno di Cpl Concordia, si è provveduto alla piantumazione di 2000 nuovi alberi che contribuiranno all'assorbimento, nel corso della loro vita, di tonnellate di CO2", dice Amedeo Ciaccheri, presidente del Municipio Roma VIII.

"Si aggiunge un altro tassello importante al green new deal del Municipio Roma VIII, avviato da giugno del 2018, recuperando altre aree preziose abbandonate restituendole ai cittadini per il futuro. Un impegno mantenuto per migliorare le aree verdi territoriali", afferma Michele Centorrino, assessore all’Ambiente del Municipio Roma VIII.

Per garantire la biodiversità del progetto e il suo rapido attecchimento, sono state utilizzate diverse specie autoctone, coerenti con le condizioni climatiche del territorio, tra le quali il leccio, l’acero campestre, l’orniello, il bagolaro, l’olmo minore e la roverella.

Il sostegno di Cpl Concordia nella messa a dimora di questi 2000 alberi rientra nel più ampio progetto 'Earth Care - our Present for Future' al quale la società ha dato vita nel 2020. "L’impegno della Cooperativa rappresenta una grande opportunità per contribuire alla tutela dei valori ambientali e prevede la messa a dimora di 6.000 alberi nel prossimo triennio, in conformità agli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda Onu 2030 - sottolinea il presidente di Cpl Concordia Paolo Barbieri - Grazie alla collaborazione con AzzeroCO2, con il progetto Earth Care l’obiettivo aziendale è quello di sviluppare differenti aree boschive che possano contribuire alla mitigazione degli effetti generati dall’inquinamento, alla protezione della salute dei cittadini e al miglioramento paesaggistico delle aree interessate. Inoltre, la prossimità di queste aree alle nostre sedi operative testimonia l’attenzione e la vicinanza con i territori nei quali operiamo e nei quali vivono e lavorano i nostri soci".

La campagna Mosaico Verde, nel cui ambito si inserisce l’intervento di forestazione nel Municipio VIII della Capitale, è nata nel 2018 con lo scopo di facilitare l’incontro tra le necessità degli enti locali di recuperare aree verdi e la volontà delle aziende di investire risorse nella creazione o tutela di boschi permanenti, come misura di Responsabilità Sociale d’Impresa.

"La collaborazione con Cpl Concordia ci offre l’opportunità di realizzare un nuovo progetto di riqualificazione urbana con l’obiettivo di aumentare il benessere della collettività - dice Sandro Scollato, amministratore delegato di AzzeroCO2 - La messa a dimora di questi 2000 alberi nell’VIII Municipio di Roma porterà infatti benefici alla città in termini di riduzione dell’inquinamento e di mitigazione delle isole di calore, consentendo allo stesso tempo ai suoi cittadini una migliore fruibilità di questi luoghi".

 



AdnKronos

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×