29 maggio 2020

Vittorio Veneto

La fontana di Salsa cade a pezzi, "La giunta faccia qualcosa"

Bastanzetti ricorda: "Era simbolo nazionale"

| commenti |

| commenti |

VITTORIO VENETO - La fontana degli Arditi in piazza Salsa sta cadendo a pezzi, minacciata dai numerosi veicoli che ogni giorno incuranti salgono, transitando, sul primo gradino. Le perdite dal catino sono continue, il terrapieno è ormai affossato e le staffe di raccordo che tenevano saldi i blocchi di piena sono fuoriuscite. Lo scorso fine settimana, come se non bastasse, è saltato via un intero blocco di pietra vicino alla base e il tutto è stato sistemato con un po’ di cemento.

 

A lanciare un sos-fontana è Michele Bastanzetti, portavoce del Comitato Storia Ambiente Cultura che ricorda come la fontana "fu per un certo periodo un vero simbolo nazionale perché ad essa si abbeverarono gli Arditi nel 1918, mentre ricevevano il saluto dei vittoriesi festanti per la liberazione avvenuta. Anche per questo motivo Bastanzetti sollecita la giunta “a chiedere alla Regione di inserla tra i restauri monumentali per il 100° della Vittoria”.

E avanza delle ipotesi: "l’ urgente restauro  comunque cozzerebbe sempre col problema del traffico di piazza Salsa. Per questo o si ripristina il catenone-barriera sul lato nord per proteggerla o, drasticamente, si trasferisce l’intera fontana più a sud di qualche metro. Una operazione simile, anzi più complessa, venne fatta sulla fontana del Cardinale di piazza Duomo che all’origine era al centro della piazza".

 

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×