11 agosto 2020

Treviso

I fondatori delle Sardine ospiti a Treviso da Luciano Benetton e Olivero Toscani: sui social scoppia la bufera

Da Fratelli d'Italia al Partito comunista è pioggia di critiche. Fabrica rimuove la foto dai social: "Togliamo il disturbo"

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

Sardine, Oliviero Toscani, Luciano Benetton

TREVISO - I quattro fondatori del movimento delle Sardine arrivano a Treviso, ospiti di Fabrica il polo culturale e creativo del gruppo Benetton.

Mattia Santori, Roberto Morotti, Giulia Trappoloni e Andrea Garreffa sono stati invitati nel centro di Castrette dal fondatore, Luciano Benetton e dal direttore di Fabrica Oliviero Toscani per incontrare i giovani, molti dei quali stranieri, che collaborano con il centro culturale e raccontare la loro esperienza.

Ma la foto ricordo della giornata, pubblicata sulla pagina Facebook di Fabrica con le sardine, Luciano Benetton, Oliviero Toscani e i ragazzi di Fabrica, tutti sorridenti, ha scatenato un mare di polemiche fino a toccare la tragedia del crollo ponte Morandi.
Dura Giorgia Meloni (Fratelli d’Italia): “Sardine immortalate sorridenti al fianco di Oliviero Toscani. Sì lo stesso signore dall'insulto facile che mi definì "ritardata, brutta e volgare". Ecco a voi coloro che vorrebbero impartire lezioni agli italiani contro il linguaggio d'odio”.

Dalla parte politica opposta Marco Rizzo (Pci) commenta: “United Sardine of Benetton. Treviso, i leader delle Sardine incontrano Toscani e Luciano Benetton. Santori, Morotti, Trappoloni e Garreffa sono stati ospiti di Fabrica, il luogo "creativo" del gruppo, invitati da Oliviero Toscani, con loro c’era il grande capo, Luciano Benetton. L’annuncio è stato dato su Facebook con una coloratissima fotografia. Se qualcuno aveva ancora dubbi”.

Ma i quattro fondatori respingono con forza le critiche e spiegano: “Siamo andati a visitare Fabrica. Si tratta di un centro di formazione per giovani comunicatori creato da Oliviero Toscani e Luciano Benetton, che ospita ragazzi e ragazze da tutto il mondo mettendo a disposizione borse di studio e lavoro. Un centro di innovazione culturale. La visita è stata organizzata su invito di Oliviero Toscani per avviare un confronto con i ragazzi e ragionare su come innovazione e comunicazione politica possano dialogare e aiutarsi a vicenda - sottolineano attraverso i loro canali social - I protagonisti dell'incontro sono stati i ragazzi: è stata l'occasione per scoprire che vi sono alcuni temi politici che preoccupano molti giovani dall'India agli Stati Uniti, dalla Gran Bretagna al Brasile, dall'Italia alla Francia. Alla fine dell'incontro è passato Luciano Benetton per salutare e ascoltare parte del dibattito. Quando i ragazzi ci hanno chiesto di fare una foto di gruppo ci è sembrata una richiesta legittima. Non abbiamo pensato che quella foto sarebbe stata strumentalizzata per associare le sardine ai poteri forti, alle concessioni autostradali, alle tematiche sociali e ambientali legate alla produzione industriale di abbigliamento nel mondo. Deluderemo chi ci ritiene in grado di riaprire la trattativa tra governo e Autostrade per l'Italia in sole quattro ore. Deluderemo chi pensa che incontrare dei ventenni interessati al legame tra creatività e tematiche politiche sia un endorsement a un modello di sviluppo che in tante occasioni ha dimostrato di essere non sostenibile. Ci dispiace per tutte le sardine che in queste ore hanno dovuto rispondere ad attacchi che nulla hanno a che vedere con lo spirito di questo incontro”.

Nel frattempo sabato pomeriggio, dopo la pioggia di commenti e polemiche, la pagina Facebook di Fabrica ha rimosso la foto. “Siamo increduli che una foto ricordo di un incontro tra giovani menti provenienti da diversi Paesi, ritrovatesi per parlare di futuro, abbia generato una reazione così scriteriata. Pertanto togliamo il disturbo”.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×