18/05/2024poco nuvoloso

19/05/2024poco nuvoloso

20/05/2024pioggia debole e schiarite

18 maggio 2024

Oderzo Motta

Il fiume Piave diventa uno spettacolo

Sabato 8 Ottobre a Ponte di Piave conferenza-concerto con Michele Zanetti, Erica Boschiero e Bruno Marcuzzo

|

|

Erica Boschiero

PONTE DI PIAVE - Lo scrittore naturalista Michele Zanetti, la cantautrice Erica Boschiero e lo storico Bruno Marcuzzo sono i protagonisti di “La Piave - Il racconto straordinario di un fiume unico al mondo. Sabato 8 Ottobre alle ore 17 sulle grave di Negrisia di Ponte di Piave, accanto al ristorante Ai Sette Nani, dialoghi tra ambiente, storia e musica per scoprire i segreti del fiume e dei territori che attraversa. Un evento voluto dall'Amministrazione Comunale di Ponte di Piave e organizzato da ArtAttiva.

Sarà a due passi dall'acqua che scorre che le parole di Michele Zanetti da sempre impegnato, con saggi e conferenze, per la divulgazione della bellezza del sistema naturale e in difesa della biodiversità, si intrecceranno alle canzoni di Erica Boschiero. Custode della memoria della canzone popolare, nell’ultimo album “Respira” la cantautrice ci invita a riflettere sul nostro rapporto con l'ambiente che ci circonda. Con lei sul palco Sergio Marchesini alla fisarmonica ed Enrico Milani al violoncello.

Ma il Piave è anche Storia, e sarà Bruno Marcuzzo, storico e scrittore, che con i suoi interventi farà riaffiorare alcuni episodi lontani nel tempo legati al fiume e alle sue terre. "La Piave, come la chiamano gli abitanti dei paesi che sorgono lungo le sue sponde, è declinato al femminile perché donatrice di vita - racconta il Sindaco di Ponte di Piave Paola Roma - il progresso e il cambiamento degli stili di vita rischiano però di farcelo dimenticare, con la conseguenza di perdere l'armonia con il fiume. Per questo, come Amministrazione Comunale, abbiamo fortemente voluto questo evento multidisciplinare che possa aiutarci, e mi rivolgo soprattutto ai più giovani, a riscoprire il contatto con la Piave, ad apprezzarne la bellezza, rispettarne i ritmi e imparare il modo corretto di frequentarla".

Per Michele Zanetti il pomeriggio sarà un’occasione “per dimostrare la specialità del fiume Piave e le sue peculiarità geografiche, idrogeologiche e bio-ecologiche. Il Piave - dice - ripropone una sintesi ecologica del Continente europeo collegando le Dolomiti Orientali con la Laguna di Venezia”. Erica Boschiero, nata sulle montagne del Cadore, all’inizio della carriera ha suonato spesso come artista di strada tra le calli di Venezia: “In mezzo, tra le montagne e il mare, c’è sempre stata lei, la Piave, col suo carico di storie, di ricchezze naturali, di leggende misteriose... ora è bello pensare di poter accompagnare con le mie canzoni i racconti di chi la conosce così bene, nelle sue tante facce, dalle sorgenti alla laguna. Perché una canzone è sì espressione dell’interiorità di chi la scrive, ma è anche strumento di memoria, di conoscenza, di invito a rispettare l’immenso patrimonio che il fiume rappresenta.”

E Bruno Marcuzzo assicura che “Vivere un'esperienza è il miglior modo di fare memoria. Le storie prendono corpo li dove sono avvenute; quello è il posto dove devono essere raccontate. I luoghi sono le cornici di arazzi su cui sono ricamati paesaggi culturali. Ed è importante che vengano raccontate da qualcuno che ti fa sentire che gli batte il cuore, e che fa battere il tuo con il suo.” Conoscere storia a ambiente di un territorio è importante per la sua salvaguardia e per imparare ad amarlo, questo lo scopo dell'evento, gratuito, dedicato soprattutto alle giovani generazioni. Sarà fruibile anche dalla comunità sorda, grazie alla presenza di un traduttore in Lingua dei Segni.

Alla fine del pomeriggio, un momento conviviale sul Piave per continuare a discutere con i protagonisti. In caso di pioggia, la manifestazione avrà luogo all'interno del ristorante Ai Sette Nani. Maggiori informazioni su www.artattiva.org

 

FOTO: credit Giovanna Bison

 

 

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Oderzo Motta
Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×