28 novembre 2020

Treviso

Fino a 250 euro mensili per le famiglie con l’assegno unico

Soddisfatti anche al Centro della Famiglia, per questo risultato

| Roberto Grigoletto |

immagine dell'autore

| Roberto Grigoletto |

Fino a 250 euro mensili per le famiglie con l’assegno unico

TREVISO - Nella legge di bilancio 2021 che dovrà essere approvata entro dicembre – una manovra da 40 miliardi – ci sarà anche l’assegno unico per le famiglie con figli sotto il 21 anni e a partire dal settimo mese di gravidanza. L’assegno oscillerà tra i 50 e i 100 euro per ogni figlio ma si aggiungerà un ulteriore contributo, variabile a seconda dell’Isee, con maggiorazioni per chi di figli ne ha tre o un disabile (ma per la disabilità è previsto anche uno specifico capitolo). Un nucleo familiare, in linea di massima, potrebbe arrivare a percepire fino a 250 euro al mese. Il contributo sarà erogato a partire dal mese di luglio del prossimo anno e accorpa assegni familiari e bonus vari in una unica soluzione.

Soddisfazione da parte dei Centri della famiglia che per l’assegno unico per minori si erano battuti nei mesi scorsi, anche a Treviso, sensibilizzando i parlamentari e soprattutto attraverso una massiccia campagna social con tanto di distribuzione di magliette con su scritto “Assegno unico subito”, indossate da esponenti della società civile, della cultura e della politica della Marca, Sindaci in testa.
“Siamo molto soddisfatti; la notizia dell’approvazione in manovra segna un cambio di passo: per la prima volta in Italia le famiglie sono riconosciute non come un problema verso cui fare qualcosa, ma come soggetto e come risorsa da sostenere. L’anno scorso, quando, come Centro della Famiglia, abbiamo iniziato ad impegnarci in prima linea sulla promozione dell’Assegno Unico Universale” – commenta don Francesco Pesce del Centro della Famiglia di Treviso. “Sembrava un obiettivo lontano da raggiungere, soprattutto a motivo dell’approccio individualistico a cui siamo abituati. La sensibilizzazione dunque ha aiutato soprattutto le famiglie stesse a riconoscere il proprio imprescindibile ruolo sociale. Continuiamo su questa strada”. Ora l’impegno è di far diventare strutturale questo contributo. E nell’epoca del Covid non ci dovrebbero essere esitazioni.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Roberto Grigoletto

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×