02 giugno 2020

Vittorio Veneto

La festa degenera e viene stoppata

Oltre mille persone si sono date appuntamento al colle di Santa Augusta per vedere i fuochi

| Claudia Borsoi | commenti |

| Claudia Borsoi | commenti |

La festa degenera e viene stoppata

VITTORIO VENETO – Doveva essere una serata tra amici, al ristoro di Santa Augusta, per assistere ai foghi de santa Gusta e invece il tam-tam su Facebook ha fatto salire a quota mille le pre-adesioni a una serata con musica e cibo in attesa dello spettacolo pirotecnico. Appuntamento che non è passato inosservato alla parrocchia di Serravalle, titolare del santuario di Santa Augusta e di tutta l’area che la circonda. Tanto da chiedere chiarimenti e interessare comune e forze dell’ordine per verificare se i permessi per l'evento fossero in regola.

 

«Vedendo le oltre mille adesioni su Facebook ci siamo messi in allarme – non nasconde il parroco, monsignor Ermanno Crestani, che ieri ha contattato il gestore del ristoro, ma anche organizzatori, sindaco e carabinieri -. Abbiamo parlato con il gestore, che ci ha confermato di voler fermare tutto, perché questi non erano i patti. Abbiamo parlato anche con gli organizzatori che sono pronti a dare delle garanzie. Ma fatto sta che l’evento è ancora pubblicizzato in rete. Come possono starci quassù mille persone? Dove si mettono? – si chiede il parroco – Senza contare che venerdì nel santuario ci sono messe fino alle 20 e poi il sabato la prima celebrazione è alle 7. Questo è un luogo sacro, che va rispettato». Non solo: in molti hanno annotato come la prima immagine della santa utilizzata per pubblicizzare l'evento su Facebook, ora sostituita con un'altra, fosse irriverente.

 

Il parroco ha interessato il sindaco Roberto Tonon e anche i carabinieri di Vittorio Veneto. Così come formulata, la festa non si terrà visto che non ci sono i dovuti permessi. Il gestore del ristoro ha già confermato alla parrocchia che non darà corrente o spazi per la festa. L’evento dunque, annunciato per domani sera (venerdì), difficilmente si terrà. Oggi sindaco e carabinieri, insieme al parroco, valuteranno l’opportunità o meno. Ma pare quasi certo che possa arrivare un no.

 



Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×