07/12/2022velature lievi

08/12/2022nubi sparse

09/12/2022pioggia

07 dicembre 2022

Treviso

Fermato per un controllo, tenta la fuga e ferisce un poliziotto

Arrestato un trentenne nigeriano trovato con due cellulari e 1.700 euro in contanti non suoi

| Matteo Ceron |

immagine dell'autore

| Matteo Ceron |

Fermato per un controllo, tenta la fuga e ferisce un poliziotto

TREVISO – Prima ha esibito un permesso di soggiorno scaduto, poi sono spuntati due cellulari e 1.700 euro in contanti non suoi, infine ha tentato di fuggire e ha picchiato dei poliziotti. A farlo un trentenne nigeriano finito in manette ieri sera, martedì.

Verso le 22,30, una pattuglia delle volanti della polizia, durante la normale attività di controllo nel quartiere di San Zeno, ha notato il ragazzo che con passo particolarmente veloce si stava dirigendo verso il Terraglio.

 

Gli agenti hanno capito che voleva nascondere qualcosa, per questo hanno deciso di fermarlo per un controllo. Quando gli hanno chiesto i documenti, ha esibito un permesso di soggiorno scaduto. Era parecchio agitato, gli hanno chiesto di vuotare le tasche ed a quel punto ha tirato fuori i due cellulari ed un sacchetto in plastica contenente i 1.700 euro in contanti che ha dichiarato non essere suoi.

 

Il ragazzo ha quindi tentato la fuga: dopo aver afferrato i cellulari ed i soldi, ha spintonato i poliziotti ed è fuggito a piedi sul Terraglio. Non è andato lontano comunque: inseguito dagli agenti è stato raggiunto ed è nata una colluttazione, a seguito della quale uno degli agenti ha riportato lievi lesioni.

Nel frattempo è giunta un’altra volante, l’extracomunitario è stato bloccato e portato in questura per essere fotosegnalato ed arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni.

 

Sono ora in corso indagini da parte della squadra mobile sul suo conto e per capire la provenienza di soldi e cellulari. 

 


| modificato il:

foto dell'autore

Matteo Ceron

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×