26 settembre 2021

Treviso

Lo fermano a Treviso nonostante il divieto: scatta la denuncia

A Padova un uomo, dopo una rapina, cerca di colpire gli agenti della Polfer con una siringa

| Gianandrea Rorato |

| Gianandrea Rorato |

la stazione di Treviso

TREVISO - Nella stazione di Treviso e in quella di Venezia-Mestre due persone sono state denunciate all’Autorità Giudiziaria per inottemperanza al provvedimento di divieto dì ritorno nel Comune e rifiuto a declinare le generalità; 1 sanzione è stata elevata per il mancato rispetto del regolamento di Polizia Ferroviaria.

I controlli sono stati effettuati nella stazione di Mestre con l ’ausilio del personale del Reparto Prevenzione Crimine della Questura di Venezia; l’impiego di metal detector portatili e di smartphone, per la verifica in tempo reale dei documenti di identità, ha agevolato e velocizzato le procedure di identificazione.

 

CONTROLLI

Due arrestati, 12 indagati e 1.864 persone controllate; 194 le pattuglie impegnate in stazione, 11 i servizi antiborseggio, in abiti civili, 7 i treni su cui sono stati svolti specifici servizi di vigilanza e 19 i servizi di pattuglia lungo le tratte ferroviarie di competenza: è questo il bilancio dell’attività della Polizia Ferroviaria del Compartimento per il Veneto, nella settimana appena trascorsa, in ambito regionale, in particolare nelle stazioni di Venezia S. Lucia e Padova.

Nella stazione di Venezia S. Lucia un 51ienne è stato arrestato perché destinatario di un provvedimento restrittivo, emesso dal Tribunale di Lanciano (CH), dovendo espiare la pena di 1 anno, 10 mesi e 19 giorni per incendio, furto, ricettazione e attività di gestione di rifiuti non autorizzata.

L’uomo, che si aggirava per lo scalo, è stato fermato per un controllo da una pattuglia della Polizia Ferroviaria in servizio di vigilanza. Nella stazione di Padova i poliziotti hanno arrestato un 41enne responsabile di rapina e false attestazioni a Pubblico U fficiale. L’uomo ha tentato di sottrarre dei generi alimentari da esercizio commerciale ubicato nello scalo ed è stato fermato dalle guardie giurate, in servizio antitaccheggio; durante il controllo ha estratto una siringa con l’intento di colpirle.

L’intervento degli agenti Polfer ha evitato che la situazione degenerasse. Lo scorso 27 luglio si è svolta anche l ’operazione “Stazioni Sicure” : una giornata di controlli straordinari, promossa su scala nazionale dal Servizio Polizia Ferroviaria, durante la quale i servizi sono stati potenziati per il contrasto delle attività illecite e per la prevenzione di possibili azioni improntate all’illegalità. 435 le persone controllate, 64 gli agenti Polfer im piegati e 13 gli scali ferroviari presenziati, dove le verifiche sono state estese anche su oltre una cinquantina di bagagli, sia depositati che al seguito di viaggiatori.

 

 



Gianandrea Rorato

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×