05 agosto 2021

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Farra di Soligo: la quarta Cittaslow del Veneto

Da oggi un riconoscimento concesso a sole 270 paesi del mondo

| Tiziana Benincà |

immagine dell'autore

| Tiziana Benincà |

Farra di Soligo cittaslow

FARRA DI SOLIGO - Farra di Soligo è stata riconosciuta ufficialmente una Città Slow, la quarta del Veneto dopo Follina, Asolo e Belluno.

“Siamo entusiasti del riconoscimento di Farra di Soligo come comune che risponde a tutte le caratteristiche necessarie per poter entrare nella rete di Cittaslow” commenta di Sindaco Mattia Perencin “abbiamo lavorato molto per raggiungere questo obiettivo. È un grande onore entrare a far parte di una rete che riunisce ben oltre 270 città sparse in 30 Paesi ed aree territoriali nel Mondo, potremo così contare su un ulteriore afflusso turistico”.

“Far parte della rete di Cittaslow” aggiunge l’Assessore al Turismo Silvia Spadetto, “significa impegnarsi nel migliorare la qualità della vita degli abitanti e dei visitatori promuovendo un turismo slow, consapevole e rispettoso dei valori del territorio, nel preservare lo spirito della comunità e allo stesso tempo trasmettere la conoscenza alle nuove generazioni per renderle consapevoli del loro patrimonio culturale. Tutti obiettivi strategici che questa Amministrazione intende raggiungere”.

Il Movimento Cittaslow è nato il 15 ottobre 1999 ed il titolo di “Città Slow” viene concesso a tutti quei comuni dove l’uomo è ancora protagonista del lento, rispettosi della genuinità dei prodotti e della buona cucina, ricchi di affascinanti tradizioni artigiane, rispettosi delle tradizioni e caratterizzati da un quieto vivere.

 



foto dell'autore

Tiziana Benincà

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×