09 maggio 2021

Cronaca

Estate 2021, riaperture e regole in spiaggia

Ecco le linee guida delle Regioni in vista del nuovo decreto Covid

|

|

Estate 2021, riaperture e regole in spiaggia

ITALIA - Dieci metri quadri per ogni ombrellone in spiaggia, un addetto alla sorveglianza delle spiagge libere. No allo sport di gruppo in spiaggia, sì ai racchettoni. E' quanto prevedono le linee guida delle Regioni in vista del nuovo decreto Covid, con regole e misure.

''Assicurare un distanziamento tra gli ombrelloni (o altri sistemi di ombreggio) in modo da garantire una superficie di almeno 10 m2 per ogni ombrellone, indipendentemente dalla modalità di allestimento della spiaggia (per file orizzontali o a rombo)", si legge.

''Predisporre una adeguata informazione sulle misure di prevenzione da rispettare, comprensibile anche per i clienti di altra nazionalità. Si promuove, a tal proposito, l’accompagnamento all’ombrellone da parte di personale dello stabilimento adeguatamente preparato (steward di spiaggia) che illustri ai clienti le misure di prevenzione da rispettare'', prevedono ancora le linee guida delle Regioni, che hanno inserito nel documento i protocolli che riguarderanno le attività turistiche, i congressi e i grandi eventi fieristici.

''Per quanto riguarda le spiagge libere, si ribadisce l’importanza dell’informazione e della responsabilizzazione individuale da parte degli avventori nell’adozione di comportamenti rispettosi delle misure di prevenzione. Al fine di assicurare il rispetto della distanza di sicurezza di almeno 1 metro tra le persone e gli interventi di pulizia e disinfezione dei servizi eventualmente presenti si suggerisce la presenza di un addetto alla sorveglianza. Anche il posizionamento degli ombrelloni dovrà rispettare le indicazioni sopra riportate''.

Infine, "è da vietare la pratica di attività ludico-sportive di gruppo che possono dar luogo ad assembramenti''. ''Gli sport individuali che si svolgono abitualmente in spiaggia (es. racchettoni) o in acqua (es. nuoto, surf, windsurf, kitesurf) possono essere regolarmente praticati, nel rispetto delle misure di distanziamento interpersonale - spiega il documento - Diversamente, per gli sport di squadra (es. beach-volley, beach-soccer) sarà necessario rispettare le disposizioni delle istituzioni competenti''.
 

 


| modificato il:

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×