23/04/2024pioggia

24/04/2024pioggia

25/04/2024pioviggine e schiarite

23 aprile 2024

Cronaca

Esodo flop, traffico in autostrada inferiore al 2022. I rincari vacanze colpiscono gli italiani

Primo weekend estivo segnato da code autostradali inferiori rispetto all'anno precedente

|

|

Estate 2023

Il primo weekend di agosto ha segnato l'inizio dell'atteso esodo estivo, ma le autostrade hanno vissuto un momento insolito: il traffico è stato inferiore rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Tuttavia, mentre i viaggiatori affrontano meno code, i rincari delle tariffe autostradali stanno costringendo molti italiani a rivedere i loro piani di vacanza.

Autostrade Alto Adriatico coinvolte
Le Autostrade Alto Adriatico, che collegano il Nord Italia alla Slovenia e alla Croazia, hanno registrato alcune code a tratti, ma niente di paragonabile al caos dello scorso anno. Secondo le autorità, al momento si segnalano solo 3 chilometri di coda al Lisert, in uscita verso Trieste, la Slovenia e la Croazia, e 2 chilometri in entrata in Italia. Nella notte, però, la situazione è stata più critica, con code di 10 chilometri all'ingresso in Italia alla barriera del Lisert. Fortunatamente, la situazione si è normalizzata con il passare delle ore.

Turisti in partenza, ma anche ripensamenti
Gran parte dei veicoli in transito sulle Autostrade Alto Adriatico sono guidati da turisti diretti alle loro destinazioni estive. Tuttavia, l'ondata di maltempo che ha colpito Slovenia e Croazia ha portato alcuni viaggiatori a ridurre la durata delle loro ferie. Questi cambi di programma possono aver contribuito alla diminuzione del traffico autostradale rispetto all'anno scorso.

Il lato amaro delle tariffe autostradali
Mentre l'assenza di lunghe code può sembrare un sollievo per molti, i viaggiatori italiani non possono fare a meno di notare l'aumento delle tariffe autostradali. I recenti rincari hanno colpito duramente le tasche degli automobilisti, costringendo molte famiglie a rivedere i propri piani di viaggio. Molti si trovano ora ad affrontare un vero e proprio dilemma: concedersi una vacanza e sostenere costi più elevati per il trasporto, o rinunciare completamente a un momento di relax estivo.

Una prospettiva incerta
Il primo weekend estivo ha lasciato i viaggiatori con sentimenti contrastanti. Da un lato, meno traffico ha significato meno stress e tempi di percorrenza più brevi. Dall'altro, i rincari autostradali hanno gettato un'ombra sulle vacanze di molti italiani, costringendoli a fare i conti con bilanci più stretti.

Con l'estate in pieno svolgimento, si attende di vedere come si evolverà la situazione del traffico sulle autostrade italiane. Nel frattempo, i viaggiatori dovranno fare i conti con le conseguenze delle tariffe più alte, sperando di poter comunque trovare un modo per godersi un po' di meritato riposo estivo.


Iscriviti alla Newsletter di OggiTreviso. E' Gratis

Ogni mattina le notizie dalla tua città, dalla regione, dall'Italia e dal mondo


 

 


| modificato il:

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×