22 ottobre 2021

Castelfranco

Esercitazione delle forze dell'ordine lungo la nuova strada Pedemontana Veneta

i è simulato un incidente nella galleria nel comune di Trevignano dove un autoarticolato alimentato a GNL si è scontrato con un’auto ibrida

| Gianandrea Rorato |

| Gianandrea Rorato |

eseritazione

TREVISO - Nella giornata odierna, si è tenuta un’esercitazione lungo la superstrada “Pedemontana Veneta”, importante arteria che vedrà una sua parziale apertura a partire dal prossimo mese di maggio, all’interno della galleria artificiale denominata “Trevignano”.

L'apertura vedrà coinvolti la Prefettura di Treviso, la Polizia Stradale di Treviso e quella di Vicenza, le cui pattuglie vigileranno la SPV quando sarà a regime, il Comando Provinciale dei VVFF di Treviso, quale coordinatore dei mezzi che interverranno dai comandi di Montebelluna e Castelfranco Veneto, il SUEM 118 di Treviso, che coordinerà l’intervento dei mezzi in uscita dai presidi di Montebelluna e Castelfranco Veneto e il COPS (Centro Operativo Polizia Stradale di Padova), che dirigerà e coordinerà tutte le operazioni di intervento.

L’evento è reso possibile grazie anche alla disponibilità della concessionaria “Società Pedemontana” che avrà parte attiva intervenendo con proprio personale e mezzi unitamente a tutti gli attori istituzionali secondo il previsto piano operativo di emergenza.

L’esercitazione di primaria importanza, che prevede il totale blocco della circolazione con la chiusura di ambo le carreggiate, uscite obbligatorie, identificazione di percorsi alternativi in questa Provincia, ai cui provvederà la Polizia Stradale di Treviso e simulerà una delle situazioni più critiche che possono verificarsi lungo la “Pedemontana” ipotizzando lo scenario codificato con il codice colore “nero” del piano di emergenza della SPV, ovvero, incidente con più veicoli coinvolti tra cui alcuni in fiamme, ed eventuale carico da parte di questi di materiale avente pericolosità specifiche.

Situazione ipotizzata tanto rara quanto rischiosa per tutti i protagonisti dell’evento, a partire dai coinvolti per finire con i mezzi di soccorso (VVFF-SUEM) che interverranno, in relazione alla particolarità del luogo e in funzione della criticità della situazione, che richiedono la massima collaborazione e intesa tra i soccorritori, per un intervento tempestivo in totale sicurezza, che può realizzarsi solo grazie a giornate formative sul campo come quella odierna.
 
In buona sostanza si è simulato un incidente nella galleria nel comune di Trevignano dove un autoarticolato alimentato a GNL si è scontrato con un’auto ibrida.

Le varie criticità emerse sono state molto utili ai vari enti per affinare l’impianto di soccorso e per pianificare al meglio le operazioni sul campo e le procedure di allertamento in caso di incidente.

Al termine dell’esercitazione si è svolto un debriefing tra i vari enti di soccorso, una rappresentante della Regione Veneto e i concessionari della Pedemontana.
Seguiranno nei prossimi giorni altri incontri tecnici per affinare ulteriormente le strategie di intervento per garantire un’attività di soccorso efficace per gli scenari ipotizzati più significativi in relazione anche al traffico previsto.
 

 


| modificato il:

Gianandrea Rorato

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×