28/09/2022nuvoloso

29/09/2022nubi sparse e temporali

30/09/2022pioggia debole

28 settembre 2022

Cronaca

Eredita 4 miliardi di euro ma rinuncia perché pensa che il denaro non la renderà felice

La 29enne Marlene Engelhorn ha compiuto una scelta davvero coraggiosa che ha fatto scalpore

| Ingrid Feltrin Jefwa |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa |

Marlene Engelhorn

AUSTRIA – Immaginate di poter disporre della bellezza di quattro miliardi di euro! Beh, un’ipotesi considerata allettante per molti, soprattutto in tempi di austerità: sarebbe proprio una svolta non solo per il fortunato possessore del cospicuo patrimoni ma anche per le generazioni future della sua famiglia!

In Austria però una 29enne, rampolla di un impero imprenditoriale della chimica, ha deciso di rinunciare a questa stratosferica eredità, pari al 90% di quanto le spettava di diritto. Marlene Engelhorn, questo è il nome dell’assennata ereditiera, ha quindi tenuto per sé solo una piccola fetta dell’eredità spiegando che non saprebbe cosa farsene.

Studentessa di lingua tedesca all’Università di Vienna, è discendente della famiglia austriaca che 150 anni fa ha fondato al BASF, un colosso industriale chimico. Il suo non è un gesto di spregio verso la ricchezza, e si dice ben consapevole di aver vissuto sempre negli agi, ma reputa di non meritare un patrimonio simile, visto che non ha lavorato per guadagnarselo.

In realtà Marlene Engelhorn non è nuova a prese di posizione degne di nota, visto che è tra i fondatori del movimento AG Steuersrechtigkeit, meglio noto come "Taxmenow", al quale hanno aderito diversi ereditieri per chiedere un aumento delle tasse per i grandi patrimoni.
 

 


| modificato il:

foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa
Direttrice responsabile

SEGUIMI SU:

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×