05 dicembre 2020

Castelfranco

Ecco "Attimi Eterni", il cortometraggio rimasto in sospeso a causa del lockdown

| Maria Elena Tonin |

immagine dell'autore

| Maria Elena Tonin |

Ecco

PIEVE DEL GRAPPA - Avevano finito di girare il loro primo cortometraggio, Attimi eterni, giusto il giorno prima del lockdown di marzo, ma non si sono persi d'animo e hanno usato i mesi di chiusura per promuovere la loro creatura a sindaci, enti e a tutti coloro che potevano essere interessati. Qualche porta socchiusa, molte chiuse ma "faceva parte del gioco" ricorda Daniele Capuzzo, 22 anni compositore di Pieve del Grappa, autore con del cortometraggio assieme a Josè Amboris Cruz Hernandez, 24 anni, aspirante di Paderno di Pieve del Grappa: un progetto ambizioso, autofinanziato e realizzato in autonomia, partendo dalle abilità di ciascun componente del gruppo di amici e da un'idea. La vita è un attimo, eppure quell'attimo è prezioso e, spesso, segna un confine tra un prima e un dopo.

In un attimo si perde la vita, in un attimo tutto cambia e spesso, come succede con la morte, non si può tornare indietro. Attimi eterni è il passato vissuto attraverso il racconto dei propri famigliari che diventa Memoria, fatta dai giovani per i giovani. "Viviamo in un luogo che conserva le tracce pesanti di questo passaggio: basta andare in una trincea del Grappa per capire che vita facevano i soldati." continua Daniele "arrivavano qui con sogni, speranze e la vita che conducevano fino ad un attimo prima: per un soldato l'attimo è davvero un soffio. Abbiamo provato provato, anche con la musica che è un linguaggio universale a far risentire l'eco della guerra e della morte di tanti nostri coetanei. Se ascoltiamo, quel grido di giovani vite stroncate, aleggia ancora sulle nostre vette."

In autunno, sembra arrivare, finalmente, "l'occasione giusta": il Teatro stabile del Veneto avrebbe aperto ogni spettacolo con Attimi Eterni ma ancora una volta, l'emergenza sanitaria stoppa. Ma questa generazione sembra non aver posto per la delusione: "Tutti hanno dovuto reinventarsi" racconta Daniele "così è anche la vita: per fortuna il progetto è partito. Se posso dire una banalità, noi comunque una scelta l'abbiamo sempre."

Così "Attimi eterni" è ufficialmente diventato parte del progetto "Il teatro si mostra" realizzato da Teatro Stabile del Veneto con Intesa Sanpaolo, che trasforma tre grandi teatri veneti in Musei, durante il periodo di sospensione degli spettacoli. L'iniziativa coinvolge il Teatro Verdi di Padova, il primo ad aprire con la collezione Venini proposta Galleria Daniele di Padova; Il Goldoni di Venezia e il Mario Del Monaco di Treviso.

Oltre a Daniele Capuzzo e Josè Amboris Cruz Hernandez, hanno partecipato al progetto Giulian Rossanese, 28 anni, di Asolo, pilota di droni ed istruttore con oltre 8000 ore di volo, oltre che fotografo e videographer, Rafael S. Marchese, 22 anni, di Pederobba laureando in Progetazione e gestione del turismo culturale all'università di Padova, che ha promosso il video, Angela Menon, ballerina, di Rosà e il gruppo di rievocatori Il Nuovo Fronte. La colonna sonora è stata orchestrata da Jacopo Mazzarolo di San Zenone degli Ezzelini.

La mostra è sempre accessibile attraverso il link https://www.teatrostabileveneto.it/il-teatro-si-mostra/

https://www.facebook.com/socialveneto/videos/749367932557806

 

 


| modificato il:

foto dell'autore

Maria Elena Tonin

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×