24/07/2024nubi sparse

25/07/2024pioviggine e schiarite

26/07/2024poco nuvoloso

24 luglio 2024

Italia

Duplice omicidio: uccisi un avvocato e suo fratello: fermato 53enne

Le vittime di 39 e 28 anni entrambi incensurati, colpiti in un agguato mentre erano in auto. Alla base del delitto ci sarebbero contrasti legati all'attività di imprenditore

| AdnKronos |

| AdnKronos |

Duplice omicidio: uccisi un avvocato e suo fratello: fermato 53enne

CASERTA - Svolta immediata nelle indagini sul duplice omicidio dei fratelli Claudio e Marco Marrandino di 28 e 39 anni uccisi nel primo pomeriggio di oggi, 15 giugno, in un agguato a Orta di Atella, in provincia di Caserta. Un operaio 53enne è stato fermato e portato in caserma, dai carabinieri della compagnia di Marcianise e del nucleo investigativo di Aversa. L'uomo è sospettato di aver teso l'agguato in cui sono morti li due fratelli.

Esclusa la pista dell'agguato di camorra, le indagini hanno subito portato ad una svolta con il primo sospettato.

Le due vittime erano molto note a Cesa. Marco Marrandino era un avvocato ed aveva ricoperto anche il ruolo di presidente del consiglio comunale dal 2012 al 2015 con il sindaco Cesario Liguori, mentre suo fratello minore Claudio era un imprenditore edile molto noto nel settore. Forse, alla base dell'efferato delitto, potrebbero esserci contrasti legati all'attività di Claudio Marrandino. Verso le 14 di oggi, i due fratelli erano a bordo di un suv BMW bianco, quando sono stati raggiunti da un uomo armato che ha fatto fuoco, uccidendo prima Claudio in auto e inseguendo il 39enne avvocato che aveva tentato la fuga, sparandogli alle spalle.


Iscriviti alla Newsletter di OggiTreviso. E' Gratis

Ogni mattina le notizie dalla tua città, dalla regione, dall'Italia e dal mondo


 

 



AdnKronos

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×