21/05/2024pioggia

22/05/2024nubi sparse e temporali

23/05/2024pioggia debole e schiarite

21 maggio 2024

Cronaca

Due giovani carabinieri di 25 e 27 annui muoiono in un incidente stradale

la loro auto è stata centrata da una giovane donna che guidava sotto l'effetto di alcol e stupefacenti

|

|

Carabinieri morti incidente

Un tragico incidente stradale ha sconvolto la comunità di Eboli e Campagna, in provincia di Salerno, lasciando un segno indelebile nel cuore dei cittadini e delle forze dell'ordine. Due giovani carabinieri, il maresciallo Francesco Pastore, di 25 anni, e l'appuntato scelto Francesco Ferraro, di 27 anni, entrambi originari della Puglia, hanno perso la vita in servizio, coinvolti in un sinistro sulla strada statale 91 che collega Eboli a Campagna.

 

Come riportato dai giornali locali, il drammatico scontro si è verificato quando una Range Rover bianca, guidata da una donna di 31 anni originaria di Campagna e sotto l'effetto di alcol e stupefacenti, si è scontrata contro l'auto di servizio dei carabinieri, che stava svoltando a sinistra per iniziare un posto di controllo nei pressi di un distributore di benzina. L'urto è stato talmente violento da coinvolgere anche una terza auto, guidata da un anziano di 75 anni, ora ricoverato in prognosi riservata all'ospedale di Battipaglia.

 

Il sinistro ha provocato non solo il decesso dei due carabinieri, ma anche il coinvolgimento di un terzo carabiniere, fortunatamente non in pericolo di vita, e di due donne che si trovavano a bordo del SUV, ora ricoverate all'ospedale di Oliveto Citra.

 

L'episodio ha suscitato profondo cordoglio e sdegno. I due giovani carabinieri, che avevano scelto di servire il loro paese, hanno perso la vita in circostanze tragiche e ingiuste, a causa dell'irresponsabile condotta di una persona che ha scelto di mettersi alla guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti e alcol.

 

L'uso di sostanze stupefacenti e alcol alla guida non può essere tollerato, e chi sceglie di mettersi alla guida in tali condizioni mette a rischio non solo la propria vita, ma anche quella degli altri. La speranza è che questo tragico evento possa servire da monito per tutti, e che possa portare a un cambiamento e ad una maggiore responsabilità nella guida.


Iscriviti alla Newsletter di OggiTreviso. E' Gratis

Ogni mattina le notizie dalla tua città, dalla regione, dall'Italia e dal mondo


 

 



Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×