05/12/2021nubi sparse

06/12/2021sereno

07/12/2021velature lievi

05 dicembre 2021

Castelfranco

I dubbi di Bene Comune per il progetto di rigenerazione e promozione del turismo

"Questa amministrazione continua, nei fatti a danneggiare i siti storici e archeologici del paese, senza peraltro realizzare alcuni progetti ambientali"

| Maria Elena Tonin |

immagine dell'autore

| Maria Elena Tonin |

Comune di Pederobba

PEDEROBBA - Si al turismo e al commercio per il comune di Pederobba, e ben vengano le iniziative in questa direzione, ma con qualche precisazione da parte della minoranza "Bene in Comune" di Pederobba, che mette in discussione un progetto di rigenerazione e promozione del turismo per un milione di euro, che la giunta Turato vuol realizzare grazie ad un contributo della Regione Veneto di 250mila euro, chiesto proprio in questi giorni.

"Il fatto che il comune si appresti a varare questo progetto importante lo abbiamo appreso dalla stampa e in seconda battuta da una delibera di Giunta" spiega Luciana Fastro, capogruppo della minoranza "come apprendiamo che il medesimo progetto, pur non essendo stato minimamente discusso o passato in consiglio, viene dato per scontato."

Un progetto che per la minoranza è "solo il tentativo di recuperare scelte errate fatte da 20 anni a questa parte, non solo da questa amministrazione," come il nuovo centro commerciale, e autorizzazioni concesse per abbattere edifici storici o realizzare ampliamenti per le attività industriali.

"A parte il fatto che il progetto è vincolato al contributo della Regione Veneto chiesto solo martedi scorso, a cui si vanno ad aggiungere 750mila euro di fondi propri del comune che noi auspichiamo non vengano tolti dai servizi ai cittadini o dalla manutenzione del patrimonio comunale." prosegue il consigliere "questa amministrazione continua, nei fatti a danneggiare i siti storici e archeologici del paese, senza peraltro realizzare alcuni progetti "ambientali" più e più volte chiesti, come le piste ciclopedonali per collegare le frazioni."

"Per usare una frase usata spesso dal nostro Sindaco" conclude la minoranza "e' tardi chiudere le porte della stalla quando i buoi sono usciti, ma noi abbiamo la sensazione che con l'apertura del centro commerciale l'amministrazione Turato debba farsi perdonare qualcosa dai cittadini e per questo metta in cantiere solo adesso così tante azioni per i negozi storici."

 


| modificato il:

foto dell'autore

Maria Elena Tonin

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×