29/05/2024nuvoloso

30/05/2024pioggia

31/05/2024temporale

29 maggio 2024

Vittorio Veneto

Fuga dalla Lega. Dopo Da Re e Posocco, anche il Sindaco di Vittorio Veneto esce dalla Lega (video)

Il consigliere Rasera restituirà la tessera

| Claudia Borsoi |

immagine dell'autore

| Claudia Borsoi |

Antonio Miatto

VITTORIO VENETO - «Sarebbe una bugia continuare a tenere in tasca una tessera nella quale non ti riconosci. Il giorno in cui la Lega dovesse cambiare rotta, sono qui». Dopo Gianluca Posocco, anche il sindaco Antonio Miatto conferma di non rinnovare la tessera del 2024, dunque l’iscrizione da militante, alla Lega.

 

«Non sono cambiato io. Il movimento che avrebbe dovuto rappresentarci è cambiato – afferma Miatto che nelle ore scorse si è schierato a sostegno del candidato sindaco Posocco e che dovrebbe essere uno dei nomi di candidati consiglieri della lista in cui confluiscono anche le assessore Antonella Uliana e Antonella Caldart -. La Lega nasce come coacervo di movimenti autonomisti. Il movimento che doveva rappresentare questo sentire del nord si è andato affievolendo e deformandosi».

 

Miatto ribadisce che la sua è stata una scelta autonoma, non influenza da quanto si è verificato in città e nella Lega a seguito dell’espulsione di Gianantonio Da Re.

 

 

Riconsegnerà invece la tessera 2024, già rinnovata, da sostenitore della Lega il consigliere comunale Gianni Rasera che sarà uno dei candidati della civica “Toni Da Re per Posocco”. «Della Lega ho la tessera di sostenitore, non di militante – precisa Rasera -. L’ho già rinnovata per il 2024, ma probabilmente la restituirò visto che mi candido nella lista di Toni Da Re a sostegno di Gianluca. Quanto al gruppo, credo che in aula rimarremo fino a fine mandato nel gruppo Lega. In questi cinque anni ho sempre lavorato con Posocco e secondo me abbiamo fatto un bel lavoro con commercio e manifestazioni. Stare con Posocco è una scelta di campo: con lui ho sempre lavorato bene e l’ho sempre sostenuto in questa candidatura, anche quando entrambi eravamo nel gruppo Lega».

 

Con Posocco anche il consigliere comunale del gruppo misto Gianni Varaschin: «In questi cinque anni ho lavorato bene con Gianluca per quanto riguarda lo sport e penso si possa lavorare bene anche sul resto. Gianluca non è una persona divisiva – sottolinea - e noi come gruppo lo abbiamo sempre sostenuto in questa candidatura». Varaschin, privo di tessere, si è messo a disposizione come civico. E così pure i consiglieri Andrea Casagrande e Silvia Salezze che ora siedono in consiglio per il gruppo “Miatto sindaco”.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×