28 marzo 2020

Conegliano

Dopo l'esondazione del Valbona lavori di messa in sicurezza per 200mila euro

| commenti |

| commenti |

Dopo l'esondazione del Valbona lavori di messa in sicurezza per 200mila euro

CONEGLIANO - Si corre ai ripari dopo l’esondazione del torrente Valbona, che nella notte tra il 12 e 13 giugno scorsi ha messo in ginocchio la frazione di Parè. In settimana il sindaco Fabio Chies e l’assessore Claudio Toppan, accompagnati dai responsabili del settore lavori pubblici, si sono recati lungo il tratto del torrente che confluisce nel Crevada, per controllare l’entità delle opere in corso per la messa in sicurezza del Valbona.

 

“Questi lavori sono commissionati e a carico del Genio Civile di Treviso, e fanno parte di un primo investimento, stanziato e programmato con urgenza, per un importo di euro 200mila euro – spiega Toppan -. Altri eventuali investimenti potranno trovare copertura e programmazione nella pianificazione ordinaria per le manutenzioni del 2019”.

 

In una nota pervenuta al comune il 10 luglio il Genio Civile evidenzia, oltre alla manutenzione in corso, la necessità di individuare soluzioni che possano porre rimedio alle problematiche di allagamento della zona: in tal senso si ritiene indispensabile finanziare e realizzare in tempi brevi uno studio idraulico che individui una o più soluzioni strutturali. In questa direzione si stanno muovendo i tecnici comunali del settore, con raccolta di dati, studio dell'area che insiste sul Valbona, dati relativi alle precipitazioni nell'area, proposte di monitoraggio: tutto per poter essere propositivi e sinergici, in un prossimo confronto con i tecnici del Genio Civile.

 

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

immagine della news

09/08/2019

Fuga da Forza Italia

Dopo Donazzan lasciano anche Freda e decine di amministratori locali

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×