23/01/2022poco nuvoloso

24/01/2022foschia

25/01/2022nubi sparse

23 gennaio 2022

Sport

Altri Sport

Dopo 76 partite vinte primo stop per le Pantere

Conegliano ko in casa contro Firenze al tie-break

|

|

Dopo 76 partite vinte primo stop per le Pantere

TREVISO - Le Pantere di Conegliano dopo 720 giorni e 76 partite vinte di fila vedono interrompersi la loro striscia che durava da quasi due anni e perdono al Palaverde contro un Bisonte Firenze che ci ha creduto fino alla fine riuscendo in una grande impresa.

Resta un record impressionante che resterà nella storia del club gialloblù e nel Guinness dei primati del volley mondiale.

Sestetto di casa con Gennari-Egonu, Folie-Vuchkova, Sylla-Courtney, libero De Gennaro. Le toscane invece schierano Cambi-Nwkalor, Belien-Sylves, l’ex Sorokaite schiacciatrice con Van Gestel, libero Panetoni.
Il primo set vede una partenza agguerrita delle fiorentine che cominciano a pungere con la battuta mettendo in difficoltà alla fonte il gioco delle Pantere. Arrivano anche gli aces di Sylves e di Indre Sorokaite che mettono pressione (5-10). Nwkalor colpisce, la Prosecco DOC Imoco sbaglia troppo e coach Santarelli è costretto al time out con le sue ragazze sotto 7-14. Con un po’ di ritardo la squadra gialloblù comincia a carburare, va a segno Egonu, poi Vuchkova per il -5 (10-15), ma gli ingranaggi sono ancora poco oliati e arriva un altro break del Bisonte con le battute di Nwkalor che allunga fino al 10-18. C’è la reazione gialloblù con Egonu e il muro di Folie (13-18), ma Firenze mantiene la testa avanti. Uno dei rari errori delle ospiti consente a Conegliano di imbastire la rimonta, ne approfitta Miriam Sylla (al suo esordio stagionale nello starting six) che dopo l’errore avversario riavvicina la sua squadra (17-20). entra Frosini in battuta, ma l’azzurra Nwkalor (6 punti nel set) e un tocco beffardo di Sorokaite riportano le toscane a +5 (17-22). Nel finale nonostante il rush in battuta a suon aces e attacchi di Egonu (11 punti net set) che riporta le Pantere da 18-24 a 22-24, il Bisonte si impone 22-25 con il colpo finale di Sorokaite.

Nel secondo set le Pantere provano a riscattarsi allungando presto 4-2, ma Van Gestel risponde con una “doppietta”, attacco ed ace e rimette avanti le ospiti (5-6). Pareggia Courtney con un tocco elegante, ma Il Bisonte gioca con entusiasmo e grande ritmo in attacco, riuscendo a rimettere la testa avanti 7-9. Pareggia la veterana Folie con un bel muro che riporta un po’ di entusiasmo al Palaverde. Sul 10-11 (muro Nwakalor) esce Sylla per Omoruyi, va in battuta Paola Egonu e fa ancora male alle ospiti, costrette a chiamare time out sul vantaggio gialloblù 13-11. Ora la Prosecco DOC Imoco ha preso fiducia, Giulia Gennari fa viaggiare bene la palla per Courtney che sigla il +3 (15-12).

Van Gestel con i suoi servizi riporta Firenze a-1, ma Egonu abbatte la difesa avversaria e tiene Conegliano sopra 17-15. Entra capitan Wolosz per Gennari mentre il set entra nel vivo con le due squadre appaiate (18-18). Un mezzo ace di Cambi permette a Firenze di sorpassare (18-19) e coach Santarelli chiede time out. Paola Egonu prova il break (22-20), ma la squadra di coach Bellano rientra prontamente con Sorokaite e Nwkalor (23-23). Rapha Folie sfrutta l’assist di Wolosz per il 24-23, ma Van Gestel (grande set della belga con 7 punti e il 71% in attacco) annulla il primo set ball. Conegliano ne spreca altri quattro, fino alla sassata di Egonu (12 punti nel set con il 61%!) che chiude la contesa 30-28 facendo tirare un bel sospiro di sollievo al pubblico del Palaverde.

Lo scampato pericolo galvanizza le Pantere in avvio di terzo set (con coach Santarelli che ripropone il sestetto iniziale), con il “solito” turno di battuta di Egonu che lancia la squadra di casa per il 4-1. Ci pensa Vuchkova con il muro, la sua specialità, ad allungare ancora (7-3), poi Sorokaite sbaglia e la Prosecco DOC Imoco si invola sul 9-4.
Ora è Conegliano a comandare le operazioni, attacca la bulgara, poi mura Sylla per il 12-6 che allarga il solco. Tocca ancora alle centrali, stavolta Gennari imbecca Folie (13-7), poi è De Gennaro a fare miracoli in difesa propiziando il punto a muro della regista romana (15-9).
Ma Il Bisonte è squadra ostica che combatte sempre su ogni pallone, con tanta difesa e un contrattacco pungente le toscane rientrano con un break 4-0 che le riporta a -2 (15-12). Folie ricaccia indietro le avversarie, poi Giulia Gennari mura ancora per il nuovo +4 (17-13). Il Palaverde esplode sul “monster block” di Miriam Sylla (2 nel set) per il 21-15 che spiana la strada alla conquista del terzo set da parte del team di coach Santarelli, brava ad alzare il ritmo nel finale costringendo le ospiti a tanti errori (10 nel set) per chiudere con un comodo 25-16.
Nel quarto set ci si aspetta un Bisonte demotivato dopo il finale con black out del set precedente, ma Sorokaite e compagne non perdono lo spirito guerriero che le contraddistingue e spingono dall’inizio per sorprendere le Pantere (5-9). Vista la mala parata la Prosecco DOC Imoco si ricompatta e con i muri di Folie dopo le grandi difese di De Gennaro si rimettono in scia (9-10). La Van Gestel è brava a tenere avanti le ospiti (10-12), poi con un pallonetto è ancora la belga a riportare le ospiti a +4 (11-15). Time out di un accigliato Santarelli che non vuole arrivare a un rischioso tie break. Belien in fast ricaccia indietro il tentativo di rimonta gialloblù (13-16), ma ora è Nwakalor a sbagliare e Conegliano risale a -1 (15-16).

Egonu prova l’impossibile, ma sbaglia (15-17), il pareggio è solo rinviato e le Pantere lo ottengono con grinta difensiva, Egonu rincorre un pallone e sulla rigiocata Firenze sbaglia:18-18. Quando l’inerzia sembra passata dalla parte della Prosecco DOC Imoco è Il Bisonte invece a riprendere il minibreak (18-20). Gennari si affida a Sylla per il -1 (20-21), ma un’invasione riporta le toscane a +2. Courtney sigla il 22-23, ma Belien è imprendibile con la sua fast ed è set point Firenze (22-24). Paola Egonu annulla il primo, Sylla il secondo dopo due grandi difese, 24-24 e Il Bisonte chiede time out. Nwkalor si riscatta, suo il 24-25, ma Cambi sbaglia la battuta. Al terzo tentativo le toscane chiudono con una battuta vincente di Sorokaite, 25-27 e si va al tie break per la quarta volta in questa stagione.
Sabato si torna al Palaverde per il match delle 18.00 con la Bartoccini Perugia, altra tappa di avvicinamento all’imminente appuntamento con il Mondiale per Club di Ankara a metà dicembre.

PROSECCO DOC IMOCO CONEGLIANO – IL BISONTE FIRENZE 3-2
(22-25,30-28,25-16,25-27, 12-15 )
Prosecco DOC: Wolosz, Egonu 34, Sylla 10, Plummer ne, De Kruijf ne,De Gennaro, Vuchkova 7,Butigan ne,Folie , Gennari 3, Caravello ne, Omoruyi 2, Courtney 6,Frosini. All. Santarelli
Il Bisonte: Sorokaite 13,Sylves 10, Cambi 1, Bonciani , Van Gestel 16, Panetoni ,Knollema 1,Belien 15,Enweonwu 1,Graziani 2,Golfieri ne, Nwkalor 24, Lapini 1, Diagne ne.All. Bellano
Arbitri: Frapiccini e Brancati
Spettatori: 1731
Durata set: 25′,31′,24′,31′,16′
Note: Errori battuta Conegliano 6,Firenze 16;Aces: 4-6 ;Muri: 7-5. MVP: Sorokaite

 

Le società Sportive

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×