06/12/2021sereno

07/12/2021velature lievi

08/12/2021pioggia

06 dicembre 2021

Montebelluna

Donna scomparsa, ricerche incessanti: aperta ogni pista

Si prosegue a cercarla nei boschi. Cellulare ha agganciato per ultime volte celle Montebelluna e Pederobba

|

|

Donna scomparsa, ricerche incessanti: aperta ogni pista

CORNUDA - Un altro giorno di ricerche incessanti e senza esito nei boschi del trevigiano della donna 43enne ucraina sparita nel nulla il 15 novembre. Sulla sua sorte, fanno capire i carabinieri, è aperta ogni pista: un allontanamento volontario, un gesto estremo, una fine cruenta per mano di un assassino.

 

La vicenda si è tinta di giallo quando domenica sera nella villetta di Cornuda dove viveva è stato trovato suicida il suo compagno, un 53enne italiano, che in uno scritto si diceva distrutto dall'allontanamento della fidanzata.

Era stato lui stesso a denunciarne la scomparsa, il 17 novembre.

 

Della donna da allora non vi sono tracce. Il suo cellulare ha agganciato per l'ultima volta alcune celle telefoniche di Montebelluna e Pederobba, non distanti da dove abitava, e dove pochi giorni fa, nei pressi di forcella Mostaccin, è stata trovata abbandonata la sua auto. Da qui, allargando via via il raggio di molti chilometri quadrati, in una zona boscosa e impervia, sono iniziate le ricerche, proseguite anche oggi dai carabinieri, con l'aiuto di unità cinofile, vigili del fuoco, uomini del soccorso alpino e volontari della protezione civile.

 

Considerando che la donna potrebbe essersi allontanata volontariamente, e in assenza di elementi di prova che portino le indagini verso una pista diversa, non risulta sia stato aperto sul caso un fascicolo giudiziario. 

 



Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×