11/08/2022parz nuvoloso

12/08/2022nubi sparse

13/08/2022sereno

11 agosto 2022

Nord-Est

Donna morta a Trieste: trovato terriccio sotto le suole delle scarpe

Risulta compatibile con il luogo del rinvenimento del corpo. Nuovi esami sui reperti

|

|

 trovato terriccio sotto suole scarpe

TRIESTE - Sotto le suole delle scarpe di Liliana Resinovich c'era del terriccio compatibile con quello del bosco in cui è stato rinvenuto il suo cadavere.
Il particolare è emerso durante alcune analisi di laboratorio sugli oggetti rinvenuti addosso e accanto al corpo della 63enne e dimostra, come riporta Il Piccolo, che la donna potrebbe essersi incamminata da sola lungo il sentiero che conduce al punto in cui giaceva.

Resinovich era scomparsa da casa il 14 dicembre. Il 5 gennaio il suo cadavere è stato trovato nel parco dell'ex ospedale psichiatrico di San Giovanni, avvolto in due sacchi neri. Dalla tac e dall'autopsia non sono emersi segni di violenza. La Procura di Trieste ha aperto un fascicolo per sequestro di persona e al momento non ci sono indagati. Gli inquirenti non escludono l'ipotesi di un suicidio. Le indagini intanto proseguono. La Procura farà analizzare nuovamente la bottiglietta trovata vicino al cadavere e repertata dalla Polizia scientifica. Si tratta di un esame di laboratorio sul contenuto: la data dell'accertamento - scrive Il Piccolo - è il 4 maggio presso la Sezione sostanze psicotrope e stupefacenti del Servizio Polizia scientifica di Roma.

Sono inoltre previsti nuovi esami approfonditi sui due telefoni cellulari della donna, trovati nella sua abitazione.
Mercoledì 27 la Procura conferirà l'incarico all'ingegnere informatico Nicola Chemello, che scandaglierà la memoria dei telefoni per ricavare eventuali messaggi e mail cancellati, video guardati e siti visitati.

 


| modificato il:

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×