22 febbraio 2020

Castelfranco

Donatella Rettore: “Zaia si crede Paul Newman ma io non lo amo”

Nell’intervista a Chiambretti la celebre cantante di Castelfranco Veneto si racconta e parla anche di Tina Anselmi

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

immagine dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

Donatella Rettore

CASTELFRANCO VENETO - Donatella Rettore la celebre cantante di Castelfranco Veneto è stata ospite da Piero Chiambretti, nel suo programma “La Repubblica delle donne”, a Rete4 e nel corso dell’intervista ha parlato anche della sua terra. Del Nordest ha detto: “Il Nordest è soffocato da un governatore che crede di essere, per charme, Paul Newman invece non lo è. Dice di essere il governatore più amato invece “no xè vero” ad esempio in non lo amo perché ha inquinato le acque del Veneto, con il suo prosecco che è diventato bene dell’Umanità”.

Incalzata dal conduttore ha poi affermato che il Veneto non è una regione razzista, semplicemente è rurale. Quindi parlando poi del periodo in cui viveva a Londra ha raccontato che abitava poco lontano da Downing Street e di aver conosciuto Margaret Thatcher: “Mi piaceva molto, gentilissima, occhi di un azzurro profondo anche se ha poi fatto letti terribili – quindi ha detto -. Io sono del paese di Tina Anselmi che non ha niente da invidiare a Margaret Thatcher… tra l’altro Tina era grande amica di mia madre”.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×