28/02/2024pioviggine

29/02/2024pioviggine

01/03/2024pioggia

28 febbraio 2024

Sport

Altri Sport

Domenica a Vidor va in scena il Conegliano Valdobbiadene Prosecco Running Festival

Al centro polifunzionale di piazza Capitello il “quartier tappa”; iscrizioni aperte per la 10 km

|

|

Domenica a Vidor va in scena il Conegliano Valdobbiadene Prosecco Running Festival

VIDOR - Tutto pronto per il Conegliano Valdobbiadene Running Festival. Domenica 3 dicembre a Vidor oltre 3100 podisti (con iscrizioni ancora aperte sabato e domenica per la distanza dei 10 chilometri), sono pronti a correre nelle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene Patrimonio Unesco, tra vigneti e cantine, tra aziende agricole e sentieri battuti. Una corsa dal fascino particolare, che ha richiamato oltre 450 stranieri che arriveranno per gustarsi questo angolo della provincia di Treviso, sia nei suoi aspetti sportivi che in quelli naturalistici, architettonici ed enogastronomici. Oltre il 41 % degli iscritti italiani proviene da fuori Veneto (le regioni con il maggior numero di iscritti sono Lombardia, Emilia Romagna e Trentino Alto Adige). Le cantine attraversate saranno una cinquantina.
L’evento firmato dall’asd Tri Veneto Run propone tre corse, la Conegliano Valdobbiadene Prosecco Marathon di 42 km con partenza alle ore 8.00, la Conegliano Valdobbiadene Prosecco Run di 21 km con partenza alle ore 10.00 e la Conegliano Valdobbiadene Bollicina di 10 km con partenza alle ore 10.10.

Gli start avverranno dalla cantina La Tordera, mentre il “quartier tappa” sarà fissato al centro polifunzionale di piazza Capitello, dove oltre alle iscrizioni e alle premiazioni ci sarà spazio anche per il ristoro finale. Dopo Vidor, il Conegliano Valdobbiadene Prosecco Running Festival attraverserà i comuni di Moriago della Battaglia, Farra di Soligo e Valdobbiadene rientrando poi al polifunzionale di piazza Capitello dove è fissato il traguardo. I partecipanti potranno gustarsi i ristori ufficiali (oltre a partenza e arrivo, 6 nei 42 km, 4 nella 21 km e 2 nella 10 km) con prodotti tipici della tradizione veneta (polenta, muset, salami e soppresse, formaggi freschi e stagionati) proposti dall’organizzazione, oltre agli assaggi di Conegliano Valdobbiadene Prosecco Docg offerto dalle cantine. Hanno scelto di partecipare a questo evento promozionale organizzato sotto il cappello dell’Us Acli anche atleti che hanno calcato palcoscenici agonistici internazionali, indossando anche la maglia azzurra, come Ivan Geronazzo (42 km), campione di ultratrail di Valdobbiadene residente a Pieve di Soligo, Silvia Serafini (21 km), l’opitergina specialista della corsa in montagna (e già vincitrice nelle passate edizioni quando la gara era Fidal), Paolo Zanatta, già azzurro nella corsa campestre (e tante volte sul podio a Vidor), Stefano Ghenda, specialista delle siepi, e Federico Spinazzè, il campione del mondo under 23 di triathlon cross portacolori di Silca Ultralite Vittorio Veneto.
 
ISCRIZIONI
Per partecipare alla Conegliano Valdobbiadene Bollincina di 10 km è possibile iscriversi domani, sabato 2 dicembre, al centropolifuzionale di Vidor dalle 10.00 alle 18 e domenica 3 dicembre nella sede di partenza, dalle ore 8.30 alle 9.15.
 
PERCORSO
Il percorso prevede la partenza a Vidor dalla cantina La Tordera. I partecipanti si dirigeranno poi verso Mosnigo, in comune di Moriago della Battaglia e potranno ammirare i Palù, zona paludosa bonificata nel XIV° secolo dai monaci benedettini (si tratta di un ecosistema di prati delimitati da siepi e canali ad elevatissima biodiversità). Verrà poi toccato il comune di Farra di Soligo, con la frazione di Col San Martino e la sede della Pro Loco di San Martino, che ospita la più antica Mostra del Vino. I runner potranno inoltre ammirare le chiese di San Martino e di San Vigilio dominate dalle Torri di Credazzo. Sarà poi la volta del comune di Valdobbiadene, con il passaggio a Guia, con la chiesa di San Giacomo Apostolo (eretta nel 1674), e in località il Follo, borgo agricolo ai piedi della collina del Cartizze, e a Saccol. I partecipanti transiteranno poi dentro il parco di Villa dei Cedri, sede dal 2019 dell’Associazione per il Patrimonio delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene per arrivare poi nel centro di Valdobbiadene, con piazza Marconi, il Duomo e la Pieve.  Seguirà poi il Parco della Filandetta (“un recupero di archeologia industriale, integrazione tra un simbolo di industrializzazione e l’agricoltura, ma anche un contenitore dover arte e cultura si incontrano”) e Villa Morona De Gastaldis. I podisti proseguiranno poi in Rive de Milan (con la sua maestosa casa padronale veneta) e in località Bigolino (con i tanti capitelli votivi, segni della devozione popolare). Ci sarà poi il rientro a Vidor, lungo le sponde del torrente Teva e sui tornanti di località Boschete, passando per San Giovanni e prima dell’arrivo, dentro all’Abbazia Benedettina di Santa Bona (eretta nel 1106), con il traguardo posto in piazza Capitello.
 
CANTINE E AZIENDE AGRICOLE ATTRAVERSATE
Lungo i tre percorsi di 10, 21 e 42 chilometri saranno toccate e attraversate cinquantadue cantine e aziende agricole.


Iscriviti alla Newsletter di OggiTreviso. E' Gratis

Ogni mattina le notizie dalla tua città, dalla regione, dall'Italia e dal mondo


 

 

Le società Sportive

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×