17/06/2024poco nuvoloso

18/06/2024poco nuvoloso

19/06/2024velature lievi

17 giugno 2024

Vittorio Veneto

Domani a Vittorio Veneto si corre in memoria del piccolo Carlo Alberto

Domani si gareggia la 38esima edizione del Cross della Vittoria e la gara Corri Libero sui Prati

| Ingrid Feltrin Jefwa |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa |

Carlo Alberto Conte

VITTORIO VENETO – La città non dimentica il piccolo Carlo Alberto Conte, il dodicenne che lo scorso anno durante il Cross della Vittoria si era sentito male, purtroppo, spirando due giorni dopo nell’ospedale di Treviso, per un problema cardiaco. Infatti, tra gli organizzatori, impegnati nella fase di preparazione dell’evento che si stima vedrà la partecipazione di 1360 gli atleti, è ancora intenso il ricordo di quanto accaduto: “Abbiamo vissuto con il fiato sospeso sperando in un miracolo che non si è purtroppo verificato, ma in cui abbiamo creduto fino all’ultimo – spiegano precisando che -. Silca e le sue società Sportive devolveranno una donazione alla Fondazione voluta in Sua memoria dalla famiglia, e ci faremo promotori della visibilità e della raccolta di fondi attraverso i momenti delle gare e la nostra comunicazione. La memoria di Carlo Alberto è per noi preziosa e in questo momento i nostri pensieri sono e restano per Lui e la Sua Famiglia”.

Ma ecco cosa si legge nella pagina social della società sportiva: “Silca S.p.A., Silca Ultralite Triathlon e Silca Atletica Conegliano vogliono onorare Carlo Alberto Conte sostenendo il progetto “Piccolo Principe”. Una Fondazione ed un progetto quello del “Piccolo Principe”, voluti dai familiari di Carlo Alberto e dedicati ad interventi di sensibilizzazione e prevenzione degli arresti cardiaci nei bambini, sono il filo rosso che unisce le migliori energie ed iniziative che in nome ed in memoria di Carlo Alberto sono state realizzate e saranno promosse in futuro. Per tutto il Team, i volontari e le società sportive Silca la Sua scomparsa ha rappresentato un momento di grande dolore e di profonda riflessione. Il giorno di gara di domani ci fa rivivere pensieri che ci hanno a lungo accompagnati e che ci hanno segnato nel profondo.

A noi che siamo stati testimoni di un giorno che mai avremmo voluto vivere va la responsabilità di ricordarlo domani con il cuore e con fatti concreti. È nostra precisa volontà quindi ricordarlo in silenzio ma in modo concreto e con tutto il rispetto che crediamo la Sua Vita e la Sua memoria meritino. Crediamo infatti che non vi sia modo migliore per ricordarlo sia come Atleta sia come Persona se non sostenendo gli interventi della Fondazione a lui intitolata. Ogni giorno lo Sport ci permette di condividere slanci, emozioni, risultati e sconfitte dei nostri giovani atleti e la nostra speranza più grande è che ciascuno di loro possa esprimere se stesso raggiungendo i migliori traguardi possibili nello Sport e nella Vita. È un legame intenso quello che ci lega a loro.

Lo Sport è una famiglia che unisce tutti noi Allenatori, Organizzatori, Volontari, Atleti e famiglie in modo forte, invisibile ai più, ma speciale. Lo Sport ci insegna anche che i migliori traguardi si raggiungono grazie al gioco di squadra e che insieme si può raggiungere qualsiasi meta. Domani in campo distribuiremo tutte le informazioni necessarie a sostenere le iniziative volute dalla Mamma e dal Papà di Carlo Alberto. Noi di Silca correremo domani e nel tempo che verrà al loro fianco. Chiunque vorrà unirsi a noi è il benvenuto
”.



Leggi anche:
Podista 12enne morto, organizzatori: "Faremo una gara a suo nome"

 

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

immagine della news

14/06/2024

Fioi, muli, ma soprattutto calci (vincenti)

Cosa non si fa per amicizia? Si diventa campioni. Questa è la storia di un gruppo di studenti universitari vittoriesi e friulani che per gioco sono arrivati lontano. In Spagna, tanto per cominciare

immagine della news

31/05/2024

Un delitto americano

In libreria il giallo del vittoriese Tito A. Spagnol edito da De Bastiani

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×