30/01/2023poco nuvoloso

31/01/2023sereno

01/02/2023velature lievi

30 gennaio 2023

Castelfranco

Disponibili le nuove mappe della città di Castelfranco, ora ancora più smart

Disponibili 8000 nuove mappe presso lo IAT cittadino, arricchite da quattro QRCode per una visita multimediale della città del Giorgione.

| Leonardo Sernagiotto |

immagine dell'autore

| Leonardo Sernagiotto |

Turisti con mappa della città

CASTELFRANCO - A tre anni di distanza dall’ultima edizione, sono in distribuzione da questi giorni le nuove mappe della città di Castelfranco Veneto. Novità di quest’ultima edizione - che conserva la formula delle sponsorizzazioni delle attività del territorio - è la presenza di quattro utili QRCode per cui il turista, inquadrando la grafica con il proprio smartphone, viene indirizzato al sito per visionare di uno dei quattro approfondimenti storici curati dall’Associazione Palio, ossia: Il corpo di guardia del castello, la vita del mercato medievale, la battaglia del 1220 quando Feltre assediò il castello e il castello in 3d. Si tratta degli stessi QRCode installati nei quattro totem disposti nei punti di interesse storico cittadino e che arricchiscono dal punto di vista multimediale la visita a Castelfranco.

Spiega l’assessore al turismo, Gianfranco Giovine: «Disponibile presso l’ufficio IAT la mappa è stata stampata in 8000 copie e sarà consegnata a turisti, visitatori e curiosi che intendono scoprire ed esplorare la città e le sue bellezze anche in chiave più smart. Un altro utile strumento si aggiunge a quelli promossi dal Comune per facilitare il turista nella visita della Città e che risulta assolutamente complementare con l’ultima guidata firmata da Danila Dal Pos presentata l’estate scorsa e realizzata con il contributo del Rotary Club Castelfranco Veneto».

 


| modificato il:

foto dell'autore

Leonardo Sernagiotto

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

immagine della news

01/08/2021

Campocroce, la vetrina dei formaggi

Non è mancato il confronto con i "grandi temi del Grappa," mai come quest'anno cruciali per attività che si reggono sul lavoro di pochi mesi

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×