28 novembre 2020

Montebelluna

Diciotto comuni uniti contro la centrale di Terna a Volpago

I sindaci chiedono che si utilizzi la rete autostradale per far passare l’elettrodotto

|

|

stazione elettrica

VOLPAGO DEL MONTELLODiciotto comuni uniti per dire no alla realizzazione della nuova stazione elettrica di Terna a Volpago del Montello. I primi cittadini dei diciotto comuni compresi tra le provincie di Treviso e Venezia si sono accordati per la firma di un documento congiunto presentato ieri a Volpago del Montello. In sostanza, riporta Il Gazzettino, nel documento dice no alla stazione elettrica, richiedendo in alternativa di utilizzare il passaggio dell’elettrodotto lungo la rete autostradale.

 

Il documento è stato firmato dal sindaco di Volpago e da quello di Scorzè, dov’è prevista un’altra stazione elettrica, e dai sindaci di Arcade, Nervesa, Giavera, Trevignano, Montebelluna, Caerano, Morgano, Quinto, Ponzano, Povegliano, Martellago, Paese, Villorba, Zero Branco, Breda di Piave e Carbonera.

Il documento è indirizzato al presidente della Regione Veneto Zaia e ai Ministeri per lo Sviluppo economico, Infrastrutture, Economia e finanza ed Ambiente. Si punta a far dichiarare a Terna che non farà transitare l’elettrodotto nel tracciato previsto tra Volpago e Scorzè, cosa che potrebbe evitare anche la costruzione di una nuova centrale elettrica.

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×